TURCHIA

Erdogan: "Un governo al più presto o si ritorni al voto"

elezioni, governo, Recep Tayyip Erdogan, Sicilia, Mondo
Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan

ISTANBUL.  «Voglio vedere un governo di coalizione formato al più presto. Se i politici non sono capaci di risolvere questa situazione, allora il popolo è l'unica risorsa». Lo ha detto ieri sera a Istanbul il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, parlando davanti a un gruppo di imprenditori. All'inizio di una settimana decisiva per la formazione del nuovo esecutivo di Ankara, il capo dello Stato torna a premere per una soluzione rapida. Se non dovesse arrivare, Erdogan potrebbe indire elezioni anticipate anche prima del limite costituzionale dei 45 giorni per la creazione di un governo, che scatta dal momento dell'assegnazione formale dell'incarico.

«Circondata da un vero e proprio anello di fuoco, la Turchia deve essere forte per evitare danni e aiutare i suoi fratelli, quindi dobbiamo completare rapidamente il periodo post-elettorale», ha aggiunto, riferendosi in particolare alle tensioni al confine con la Siria. Domani è previsto il giuramento del nuovo parlamento, che sarà seguito dal conferimento dell'incarico al premier dimissionario Ahmet Davutoglu, leader dell'Akp, primo partito con 258 seggi. «Questo processo potrebbe durare fino a metà agosto. Ma io credo che la Turchia non possa sopportare questa perdita di tempo», ha concluso Erdogan.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati