"Giornata dello Yoga", iniziative anche a Palermo - Foto

Enlarge Dislarge
14 / 15
Taiwan
Taiwan

Si tiene anche a Palermo la Giornata mondiale dello Yoga promossa dalle Nazioni unite. Teatro dell'iniziativa sarà l'Officina delle idee al Porto, spazio Cluster BioMediterraneo nel capoluogo siciliano. Lo YogaDay sarà infatti di scena all'Expo, con il tema "L'energia per la vita che riconnette il mondo, diffonde la pace e nutre il Pianeta". E uno degli incontri organizzati dalla Fondazione mondiale Sahaja Yoga a Milano si svolgerà al BioCluster gestito dalla Regione Siciliana, che propone l'iniziativa in contemporanea anche a Palermo. Nel capoluogo dell'Isola l'incontro si terrà dalle 19 alle 21 in via Calata dei marinai al Porto. L'ingresso è gratuito. L'obiettivo è di celebrare l'unione dei popoli e di tutte le culture del mondo, attraverso l'energia per la vita, tema portante dell'Esposizione universale.

"In pochi sanno che yoga significa unione - spiegano gli organizzatori - Non si tratta quindi di una pratica che ci isola dal resto del mondo, ma anzi di un'esperienza individuale e collettiva che ci riconnette attraverso l'energia che risiede dentro di noi, autentica energia per la vita universale". Il 21 giugno è stato dichiarato Giornata mondiale dello yoga dall'Assemblea generale dell'Onu, nel dicembre scorso, per accrescere la consapevolezza dei vantaggi di questa antichissima tradizione. Quello di domenica sarà quindi il primo YogaDay interplanetario. Sono previste iniziative in oltre venti città italiane, dagli incontri immersi nella natura ai gazebo nelle piazze, dalle partecipazioni a fiere e manifestazioni alle attività organizzate ad hoc in strutture pubbliche e private. L'incontro al porto di Palermo è organizzato dall'associazione culturale no profit Sahaja Yoga Sicilia in collaborazione con il consorzio Think Tank Team.

In India invece il premier Narendra Modi ha presieduto le celebrazioni della Giornata internazionale dello yoga dell'Onu sostenendo, davanti a 35.000 persone che partecipavano ad una mega-sessione della millenaria pratica ascetica e meditativa a New Delhi, che essa «è un mezzo per
addestrare la mente ad creare una nuova era di pace ed armonia». Contemporaneamente all'evento organizzato sul Rajpath di Delhi, milioni di persone hanno praticato le "asana" (posizioni dello yoga) in tutte le città ed i villaggi dell'India.

© Riproduzione riservata