CAMERE DI COMMERCIO

Il siracusano Lo Bello guiderà l’Unioncamere

di

L’imprenditore siciliano andrà al Consiglio generale forte di una designazione plebiscitaria come presidente nazionale

Unioncamere, Sicilia, Economia

PALERMO. Il suo nome ha messo d’accordo praticamente tutti i 105 presidenti delle Camere di Commercio d’Italia: lunedì 22 giugno il siracusano Ivan Lo Bello entrerà nel palazzo di piazza di Pietra a Roma, sede di Unioncamere, forte di una designazione plebiscitaria come nuovo presidente nazionale. Al Consiglio generale sarà il suo, infatti, l’unico nome da votare, dopo l’indicazione arrivata già a maggio, come previsto da statuto, da tutti i presidenti provinciali degli enti camerali. Lo Bello succederà al piemontese Ferruccio Dardanello, giunto a conclusione del suo secondo mandato triennale e quindi non più rieleggibile.

Un ruolo strategico per Lo Bello, che arriva al vertice di Unioncamere da presidente della Camera di Commercio di Siracusa, dove è stato affiancato in questi anni dal suo vice Pippo Gianninoto, e da vicepresidente nazionale di Confindustria per l’Education, voluto dal presidente Giorgio Squinzi nella sua «squadra».

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati