IMMIGRAZIONE

Frontiera chiusa dalla Francia, seconda notte di protesta su scogli a Ventimiglia

Seconda notte passata sugli scogli nella cittadina in provincia di Imperia per circa 100 migranti

frontiera, immigrazione, migranti, protesta, Sicilia, Cronaca
I migranti sugli scogli di Ventimiglia

VENTIMIGLIA. Seconda alba sugli scogli per i 100 migranti che protestano per la chiusura della frontiera da parte della Francia a Ponte San Ludovico. Notte tranquilla anche alla stazione di Ventimiglia, dove hanno dormito circa 80 persone tra cui donne e bambini. Stamani la polizia potrebbe iniziare a mediare con i migranti sugli scogli per favorirne l'allontanamento volontario.

Trenitalia ha concesso al Comune una "sala d'aspetto" all'interno della stazione di Ventimiglia per ospitare i migranti che dormono vicino allo scalo ferroviario. La struttura è stata ottenuta dal comune al termine di un vertice che si è tenuto ieri sera con la prefettura di Imperia. Intanto alla frontiera la gendarmerie francese ha rafforzato i controlli oltreconfine mentre gli uomini del battaglione mobile dei carabinieri presidiano, in territorio italiano, la zona della scogliera.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati