Musica francese a Palermo... sulle tracce di George Brassens - Video

"Le Gorille" di George Brassens

PALERMO
Appuntamenti
Seconda giornata di lavori oggi allo Steri, in piazza Marina, per il convegno internazionale sul “Teaching comparative law” organizzato dall’Associazione italiana di diritto comparato, dai corsi di laurea in Scienze Politiche e in Scienze dell’amministrazione e dal Dipartimento di studi europei e dell’integrazione internazionale dell’Università. Partecipano docenti provenienti da tutto il mondo. Previste sessioni di lavoro sin dalle 9,30 del mattino. Alle 18,30 sarà presentato il volume degli studi in ricordo di Giovanni Criscuoli. Interverranno i docenti Guido Corso, Salvatore Mazzamuto, Antonello Miranda e Pasquale Stanzione. Coordinerà Mario Serio.
-
Stasera dalle 20 da Shahidi, in corso Vittorio Emanuele, 204 una serata di musica, arte e degustazioni di pietanze della tradizione persiana e siciliana. La mostra, che resterà aperta fino al 20 giugno, tutti i giorni feriali, racchiude i “Paesaggi mediterranei” di Ivana Di Pisa (pitture in acrilico); “Le Sicilie” nei gioielli di Teresa Sanfilippo (seta e resine), maioliche siciliane nei tessuti di Enza Gaglio; ceramica di Raffaele Piccoli. Entrata con contributo per autofinanziamento (necessaria la prenotazione ai numeri 0916251186 e 393.9287878). Organizza Shahidi con Associazione Mutazioni.
-
Il comitato "Sant'Antonio da Padova" e i Frati Minori del Convento di Santa Maria di Gesù hanno definito il programma dei festeggiamenti per S. Antonio a Collesano. Quest’anno ricorre il decennale del ripristino della processione del Santo. Stasera alle 18 nella chiesa di San Domenico il vescovo monsignor Vincenzo Manzella celebrerà la messa oggi alle 15 caccia al tesoro per bambini e chiusura della Tredicina; alle 18 Canto della Coroncina e a seguire i Vespri; alle 22 “Grande notte del decennale” in piazza Santa Maria di Gesù, con Angel Sax e Gianni Nanfa.
-
Oggi alle ore 15.30, presso la chiesa di San Mattia, in via Torremuzza, 20, l'Amministrazione comunale terrà un incontro pubblico sul "Caso Villa Giulia". Saranno presentati gli interventi eseguiti, quelli in corso e quelli pianificati per la tutela della villa. All'incontro prenderanno parte il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore alla Riqualificazione Urbana e alle Infrastrutture, Emilio Arcuri.
-
Giocare a ritagliare e incollare. Divertirsi a saltare su un gonfiabile allestito per l’occasione. Oppure imparare a conoscere i paesi del mondo, le bandiere e i piatti tipici. Laboratori gratuiti e attività di animazione a giugno al centro commerciale Conca D’Oro di via Lanza di Scalea, dalle 16.30 alle 19.30. Oggi ci sarà "Disegnamo il nostro nome”. Giocare a ritagliare e incollare. Le lettere dell’alfabeto prendono forma per scrivere il proprio nome da comporre su un cartoncino. Poi, colori in mano, spazio alla fantasia per riempire di diverse sfumature ogni spazio bianco. Infine è tempo di spiccare tanti salti con l’attrazione “Saltiamo sul gonfiabile”.

Da sentire
Parigi con il suo contrabbasso per un concerto speciale sulle tracce di George Brassens. "Contrebrassens", infatti, è l'incontro tra una donna, un contrabbasso e l'opera di uno dei più famosi cantautori e poeti francesi. Stasera alle 21 al Teatro alla Guilla (via sant’Agata alla Guilla) Pauline Dupuy porta alla luce il lato femminile delle canzoni sottolineando melodie e frasi musicali. Le parole sono cantate con humor e precisione. Il contrabbasso che è tipicamente pensato come strumento di accompagnamento, qui è suonato per lo più con un arco, e canta insieme alla voce. 7 euro.
-
La spiaggia nel cuore della città, concerti in acustico, cocktail e a breve lo street food: sono loro a comporre Nautoscopioarte015, che riapre stasera alle 21 in piazzale Capitaneria, attorno all'opera d'arte di Giuseppe Amato. L’area sarà aperta tutti i giorni dalle 9 de mattino alle 2 di notte e ospiterà anche molte serate completamente in acustico. Venerdì, musica d'autore, sabato i dj, domenica, artisti e musica da spiaggia. Stasera si apre con la musica irlandese dei The Cliffs capitanati da Claudia Sala, seguiti dall’esibizione degli artisti di strada Jonathan e Virgilio.
-
Stasera e domani il Roxanne (piazzetta Monteleone 3/4) ospita “The Island’s revenge”, quinta edizione di punk hardcore. Dalle 19 via all’aperitivo con i dj set live di Elia Phoks e Spenish. La serata vera e propria inizia alle 22 con le band live: Eraser (Grind Locals), Anf di Ferrara (fastcore), gli abruzzesi My Distance (Hardcore) e i molisani The Memory (Hardcore). Domani si continua con 42DE (Post Rock, Ambient, Hc), Four Seasons One Day, Flat Denial (Melodicore) e i romani Atlantic (punk rock). Tutte e due le serate sono ad ingresso gratuito.
-
Stasera dalle 19, Fabbrica102, via Monteleone 32/36, offre una serata di musica e arti performative, sotto la direzione artistica di Valeria Sara Lo Bue e con la collaborazione di Fabio Rizzo, fondatore della 800A records, per festeggiare il primo anniversario. Ospiti speciali da Napoli i Gentlemen’s agreement, nati nel 2006 con il primo full lenght dal titolo “Let Me Be a Child”. Nel 2010 comincia la pre-produzione del secondo lavoro discografico “Carcarà”. Un disco, registrato tutto in acustico all’Italy SoundLab. L’anno scorso nasce il terzo album “Apocalypse Town”
-
Stasera alle 21,15 presso il salone della parrocchia di Santa Maria, ad Altofonte, è in programma un concerto di beneficenza del Quartetto Shofar. Si tratta di un interessante quartetto di corni composto dai musicisti Tommaso Santangelo, Francesco Crispiniano, Biagio Benenato e Leoluca Davì. Il concerto é stato organizzato dalla Caritas e dalla stessa Parrocchia che per l'occasione promuovono una raccolta alimentare da destinare ai più bisognosi. I materiali e i generi di prima necessità raccolti, verranno distribuiti secondo le indicazioni della Caritas.

A teatro
Sarà l'autrice Anna Mauro con la sua “Stracchiolitudine” a inaugurare stasera alle 21,30 la sezione “La comicità è femmina” di Cantunera, in piazza Monte Santa Rosalia 12. Una sezione, nella quale le signore della comicità "made in Sicily" dimostreranno ampiamente di essere le quote rosa dell'ironia che investe il sociale, la politica e il costume, toccando argomenti di solito affrontati dalla comicità maschile. Anna Mauro sistema le sue attrici Jenny Liotti e Silvana Sardina in una delle sue più vulcaniche rappresentazioni, appunto “Stracchiolitudine”. Info: 329. 5670724 e 389.2158948.

Schermi
Con le proiezioni della “Trilogia del dollaro”, l'associazione Lumpen e Franco Maresco rendono omaggio a Clint Eastwood che il 31 maggio scorso ha compiuto 85 anni. Attore ma soprattutto regista di alcuni film memorabili (Gli spietati - Mystic River ), Eastwood è un'icona del cinema americano che però deve tutto all'italiano Sergio Leone, il quale nel 1964 lo trasforma in un divo internazionale con “Per un pugno di dollari”, film che segna l'inizio di una carriera tra le più fortunate di Hollywood. Le proiezioni della trilogia, seguiranno “Per qualche dollaro in più” oggi e “Il buono il brutto e il cattivo” (sabato). 5 euro a film.
-
Domani alle 22 al Why not?2 di Balestrate, in via della Repubblica, è in programma un interessante e coinvolte concerto dei Crash Tuna, band alcamese che vanta influenze pop/rock. Il gruppo presenterà un repertorio ricco di generi, ma anche alcune rivisitazioni fatte dallo stesso trio, sui brani degli U2 e dei Beatles, dei Creedence e dei Coldplay, da Battisti a Pino Daniele,dai Radiohead ai Maroon 5. La band è composta da Vincenzo Mancuso (chitarra e voce), Daniele Guggino (basso e cori) e Lucio Asta (batteria). Ingresso libero.

Da vedere
Si inaugura alle 18,30 alla Galleria Prati (via Quintino Sella 77) la mostra “Simile, ma non identico”, doppia personale di Tony Gaeta e Antonio Sammartano, a cura di Andrea Lombardo. E’ la sintesi del matrimonio combinato da Franca Prati tra due pittori che amano il colore dalle tinte forti in modo “simile”, ma che sperimentano le capacità plastiche in modo “non identico”. Gaeta ama costruire architetture ardite su cui il colore viene tirato come un elastico. Sammartano ama le lunghe e larghe pennellate che gonfiano le tele di aria nuova. Il primo spinge il colore ad occupare vorticosamente gli spazi che sembrano non riuscire a contenerne l’impeto. Il secondo lascia che le parti vuote della tela vengano riempite dal visitatore, spinto a completarne il gesto. Fino al 30 giugno, 10/13 e 16,30/20.
-
Oggi alle 18 all’Accademia di Belle Arti Abadir, presso l’ abbazia benedettina di San Martino delle Scale, riprende l'attività espositiva con la mostra "Opus Incertum" che raccoglie le opere degli allievi dei primi tre anni del corso di pittura. Il titolo scelto si riferisce al solido nucleo formato da ragazzi di età e provenienza diverse, pietre grezze unite dalla malta dell’arte. Nasce così un caleidoscopio di opere con tecniche e forme espressive diverse, che rompe il muro di silenzio che si era formato attorno all’Accademia. Aperta la sezione speciale "Rendez vous des amis" con opere di amici di Abadir (ex allievi e alcuni professori) in omaggio all'Accademia. A cura di Valentina Di Miceli. Fino al 12 luglio, martedì-domenica, 10/12 e 16/19.
-
Oggi alle 12, nell'atrio della biblioteca centrale della Regione Siciliana di corso Vittorio Emanuele, è in programma il finissage della mostra "1960-1980: Vent'anni di Neoavanguardia a Palermo. Dal Gruppo '63 all'Antigruppo e oltre". Saranno presenti le curatrici Anna Maria Ruta e Clelia Burlon. Improvvisazioni musicali di Lelio Giannetto. Ingresso libero. Oggi alle 18 lo spazio Colazione da Tiffany (via Roma 475) ospiterà la mostra personale dell'artista Jacqueline Leone "La nature prend vie" circa una ventina di opere dedicate alla natura morta in chiave contemporanea. La mostra rimarrà aperta fino al 4 luglio, dal lunedì al sabato dalle 7,30 alle 18.
-
Le sue tele devono moltissimo alla generazione psichedelica degli anni ’70 e ’80, a certa grafica pubblicitaria fatta poi propria dai graffitari. La mostra “Attaccati al muro” di Emanuele Diliberto, a cura di Valentina Di Miceli è in corso allo Spazio Cannatella (via Papireto) dove resterà fino al 13 giugno. Il gioco artistico è iniziato mezzo secolo fa, quando il giovanottino Diliberto frequentava la redazione del “Giornale di Sicilia” nei palazzi alla Stazione Centrale: qui il futuro pittore portava (e pubblicava) le sue vignette, spesso in prima pagina. Dal quotidiano di Ardizzone a L’Ora”, poi a “Paese Sera” e “Astrolabio” a Roma. Le vignette di Diliberto hanno sempre camminato parallele alle sue tele.
-
Oggi “Contemporanea. Parte I | fotografia”, weekend dedicato all’incontro fra cultura contemporanea, fotografia e cittadinanza. A cura di Giusi Affronti, per disegnare una mappatura di musei, gallerie, associazioni e case-studio d’artista. Al Giuseppe Veniero Project (piazza Cassa di Risparmio, 21) ci sarà la mostra “Boy old boy” di Roberto Boccaccino (fino al 24 giugno, da lunedì a sabato, 9,30/13 e 16/20). Alla Galleria Pantaleone (via V.Emanuele, 303) finissage de “Colore di città” di Margherita Bianca .
-
Per il ciclo “5 autori verso una fotografia di confine”, oggi alle 19 si inaugura la mostra “Milano in Polaroid di Giancarlo Marcocchi, alla galleria XXS aperto al contemporaneo, in via XX settembre 13. “Milano in Polaroid” è stato il primo lavoro di Marcocchi su materiale Polaroid poi manipolato in fase di sviluppo. Realizzato alla fine degli anni ‘90, racconta la città nel suo rapporto con la pubblicità. Un lavoro a metà tra lo street e il reportage. 19 immagini originali, di dimensioni minute (10x10 cm) che in colori e inquadrature esprimono la milanesità di quegli anni che già prefiguravano il tramonto del clima sociale che aveva caratterizzato la Milano anni ‘80. Fino al 23 giugno, dal martedì al sabato, dalle 17 alle 20.
-
“Orgoglio e pregiudizio: 2000 anni di storia ebraica da Gerusalemme alla Sicilia”: è la mostra storica che si a palazzo Alliata di Villafranca, in piazza Bologni 18, nell’ambito di “1492 – 2014. Porta del Mediterraneo, dalla Sicilia a Gerusalemme” , organizzata da Suggestioni Mediterranee ed Elisabeth de Rothschild. Monete, documenti e bolle papali per tracciare la storia degli ebrei, tramite materiale di una collezione privata messa a disposizione dall’ associazione “Elisabeth de Rothschild”. Dalle origini dell’antigiudaismo fino ad oggi, attraverso sei sezioni: dalle origini al basso medioevo, la Controriforma, l’emancipazione, la propaganda antisemita del Fascismo, le leggi razziali, la Shoah e lo Stato di Israele. Fino al 28 giugno, tutti i giorni eccetto il mercoledì dalle 9,30 alle 18,30. 3 euro.
-
Il museo di Castelbuono dedicato a Francesco Minà Palumbo, il museo Mandralisca di Cefalù, quello civico di Petralia e di Termini Imerese. 21in tutto, nei comuni delle alte e basse Madonie, riuniti in un unico circuito: "Musea - rete dei musei delle Madonie". Il progetto, l'unico capace di unire il patrimonio museale di questo vasto territorio, sarà presentato oggi alle 16,30, a Petralia Sottana, nel Convento dei Padri Riformati, presente l'assessore ai Beni culturali, Antonino Purpura. Promosso dalla Sosvima, il progetto con fondi europei, è coordinato da Adriana Scancarello e Giuseppe Genchi.
-
In Cattedrale, si potrà ammirare la mostra “Le forme dell’amore” dedicata a Padre Pino Puglisi; concerto del violinista Aldo Mausner e del soprano Rosanna Roccamatisi. Fino al 31 luglio, tele di Wanda Barraco, Giovanna Calabretta, Totò Calò, Ferdinando Caronia, Serafina Maria Costa, Marion Fernhout, Eleonora Fogazza, Vincenzo Gatto, Caterina Lala, Paola La Monica, Gabriella Lupinacci, Rosalia Marchiafava, Letizia Marchione, Giuseppa Matraxia, Giusy Megna, Mariella Ramondo, Rosario Trapani, Loredana Troia, Maria Vadalà, Giovanni Ventimiglia.
-
A Palazzo Belvedere (via Quintino Sella 76) si può visitare la mostra “Linguaggi contemporanei”, uno sguardo affascinante alle nuove tendenze astratte dell’arte italiana a partire dagli anni ’60 e ’70, per riapprodare alla pittura “sintetica” di soggetto degli anni ’80 della transavanguardia. Vengono nelle circa 30 opere in mostra messi di fronte e a confronto l’arte astratta di Accardi, Perilli, Sanfilippo, con il “cinetismo” di Biasi, Landi, Finzi e Massironi, la “pittura-pittura” degli “analitici” Guarneri, Olivieri, Marchegiani, Pinelli, Cotani, Verna, con Dadamaino e il concettuale Isgrò, Salvo con i poetici trans-avanguardisti Chia, Germanà e De Maria. Fino al 27 giugno, dal martedì al sabato 10,30-13 e 17-19,30.
-
Allo Spazio Cannatella di via Papireto 10, la personale di Emanuele Diliberto, “Attaccati al muro” a cura di Valentina Di Miceli. In mostra 15 dipinti tra grande e piccolo formato, prodotti dall’artista palermitano negli ultimi 4 anni. Le opere segnano un ulteriore sviluppo nel lungo e sempre coerente percorso creativo di Emanuele Diliberto fondato su un segno astratto apparentemente gestuale e fondamentalmente metropolitano. Scrive Valentina Di Miceli nel testo in catalogo, “New York, così come altre grandi capitali Miami, Milano, Barcellona, Parigi, Roma, con la freneticità della vita metropolitana, entrano nelle tele dell’artista”. Dal martedì alla domenica dalle 16,30 alle 19,30, fino a domani.
-
Alla galleria Di Bella (via Isidoro la Lumia 94) la mostra“Piegare nel tempo” di Cesare Berlingeri. 20 opere che ripercorrono 15 anni di attività dell’artista. “Quando iniziai a piegare i miei dipinti – dice Berlingeri – ero affascinato dal fatto che un quadro dovesse nascondersi in sé. I dipinti piegati non hanno dimora, s'impossessano dello spazio”. Dai primi pezzi, alle piegature su tela fino ai cuscini. La mostra, a cura di Jacopo Russo, chiude oggi.
-
Enzo Venezia è artista, scenografo, grafico, cura video e realizza opere pittoriche. Lavora da anni al fianco dei maggiori registi non solo siciliani: finalmente la sua enorme produzione trova lo spazio di una grande antologica al secondo piano di Palazzo Sant’Elia (via Maqueda 81), all’interno della Settimana delle Culture. Il corpus espositivo comprende opere pittoriche, esercizi di grafica, video, scenografie e installazioni, organizzate lungo un frastagliato percorso espositivo: un vero e proprio lungo e affettuoso omaggio alla Palermo che si va scrollando di dosso i suoi miti e i suoi codici per acquisire leggerezza. Catalogo Glifo con testi di Emilia Valenza e Giuseppe Di Benedetto. La mostra durerà fino al 14 giugno, dal martedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 16 alle 19. Ingresso libero.
-
Al museo di Villa Cattolica, a Bagheria, è in corso la grande mostra “Guttuso – ritratti e autoritratti”, a cura di Dora Favatella Lo Cascio e Fabio Carapezza Guttuso, terzo degli appuntamenti degli “Itinerari Guttusiani”. Oltre 70 tra ritratti e autoritratti del grande artista bagherese, a partire dal ritratto “Gioacchino Guttuso Agrimensore”, olio su tela che rappresenta il padre di Guttuso, per poi passare ad una carrellata di volti, dell’artista. Da Moravia a Neruda, dai genitori ai colleghi pittori. Fino al 21 giugno 2015, tutti i giorni dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 19. Biglietti: 5/4/2 euro. Info: 091943609.
-
La Via Crucis, o “via della croce”, è un rito che propone una riflessione sul percorso doloroso di Gesù Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota. Durante la Settimana Santa i cristiani pregano di fronte a quattordici immagini, dette “stazioni” della passione di Cristo. Le opere di Fernando Botero raccolte per l’esposizione “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” rappresentano una svolta nella carriera dell’artista, senza per questo mettere in ombra il tratto originale e peculiare del linguaggio che lo ha reso famoso. E’ possibile ammirare la mostra al Complesso Monumentale Palazzo Reale, Cappella Palatina fino al 21 giugno. Da lunedì al sabato dalle ore 8.15 alle ore 17.40 (ultimo biglietto ore 17.00). Domenica e festivi dalle ore 8.15 alle ore 13.00 (ultimo biglietto ore 12.15).
-
Prorogata fino al 19 giugno da Elle Arte (via Ricasoli 45) la collettiva “Destinazione Palermo. La città riflessa”, promossa dalla galleria per il suo 17° anno di attività. Contributi di artisti italiani e stranieri, per proporre diversi “punti di vista” sulla città. Un viaggio metaforico compiuto dall’ispirazione di ogni autore. Opere di Barbara Arrigo, Peter Bartlett, Francesco Caltagirone, Massimo Campi, Pedro Cano, Salvatore Caputo, Pascal Catherine, Sergio Ceccotti, Franco Coppa, Cristiano Guitarrini, Anna Kennel, Giovanni La Cognata, Sarah Miatt, Antonio Miccichè, Giuseppe Modica, Vincenzo Nucci, Franco Polizzi, Luca Raimondi, Milvia Seidita, Tina Sgrò, Tino Signorini, Togo, Bice Triolo. Dal lunedì al sabato, dalle 16,30 alle 19,30.

A teatro
Andrà in scena oggi alle 21,15, per la rassegna “PresenteFuturo”, lo spettacolo “Il muro del silenzio”, studio per una tragedia siciliana, regia e drammaturgia di Paolo Mannina. Con Ada Simona Totaro, Giuseppe Provinzano, Viviana Lombardo, Alberto Lanzafame, Antonio Paride Pisciotta, Sergio Beerkock. Scene di Antonio Di Prima. Lo spettacolo è una produzione Cantieri Teatrali Zabut con Babel Crew. Il lavoro venne messo per la prima volta in scena a Napoli nel 1963. L’autore, Paolo Messina, era un giovane drammaturgo palermitano di belle promesse. Ma le contraddizioni di una vicenda protomafiosa non piacquero e di quella prima messinscena non resta nessuna traccia nel repertorio teatrale italiano. Ora ritorna in scena con la forza della memoria.

CATANIA
Da vedere
A Catania è in arrivo per Pasqua una nuova “covata d’autore”. Si tratta di cinquanta straordinarie opere d’arte dedicate, ispirate e concepite intorno ad altrettante uova di struzzo: è l’originale collezione raccolta negli ultimi tre anni dalla stilista Marella Ferrera che ha riunito intorno al progetto protagonisti del mondo dell’arte, della musica, del teatro, del cinema, del design e dell’alta cucina. LeUova d’autore2, dopo la fortunata edizione del 2012, saranno esposte, dal 28 marzo al 28 luglio al MF Museum & Fashion, l’atelier-museo di Catania che la Ferrera ha creato dal sapiente recupero dello spirito del museo settecentesco del Principe di Biscari. In mostra cinquanta opere e installazioni dove l’uovo di struzzo – proveniente ancora una volta dai due struzzi femmina Bibì e Bubù “adottati” dalla stilista - è il pretesto creativo intorno a cui dire e raccontare. Ma più spesso anche per raccontarsi. La mostra sarà visitabile da martedì a domenica, dalle 10 alle 19. Lunedì chiuso. Biglietto unico 3 euro.

© Riproduzione riservata