Barbara Cittadini, Sicilia, Cronaca
OSPEDALI PRIVATI

Aiop, Barbara Cittadini confermata vicepresidente nazionale

PALERMO. Barbara Cittadini è stata confermata vicepresidente nazionale di Aiop. L’elezione è avvenuta ieri pomeriggio a Roma, nel corso della prima riunione del nuovo consiglio nazionale dell’Associazione italiana ospedalità privata, insediatosi dopo l’assemblea di fine maggio, conclusasi con la nomina a presidente di Gabriele Pelissero.

L’incarico a Barbara Cittadini premia una storia personale e professionale di elevato profilo e l’impegno profuso nella vita associativa.

"In questo triennio, ci attendono sfide importanti, nella quali dimostreremo che gli ospedali privati accreditati, in una fase caratterizzata da una riforma di sistema finalizzata ad una riorganizzazione ed a un efficientamento quali quantitativo, sono in grado di ristrutturare la loro offerta sanitaria per dare un risposta puntuale, efficiente e di qualità alla domanda di salute degli italiani e garantire  quella sinergia e complementarietà, prevista dal legislatore - afferma Barbara Cittadini -. Il Regolamento Balduzzi, che sarà operativo a partire dal 19 giugno, cambierà radicalmente l'attuale assetto del sistema.

Un Regolamento che presenta, anche, alcune criticità in merito alle quali, negli ultimi due anni, l'Aiop si è confrontata, in una logica assolutamente costruttiva, con il ministero della Salute. Al riguardo, ritengo indispensabile che il Ministero emani dei provvedimenti attuativi, che consentano un implementazione omogenea del Regolamento nelle varie regioni, evitando interpretazioni territoriali, che rischierebbero di delineare un Paese con ventuno sistemi regionali, con modelli assai diversi tra di loro, che determinerebbero eterogeneità  dei livelli assistenziali e difformità destabilizzanti per gli utenti e per gli erogatori.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati