DALLA CASA BIANCA

Incontro Putin-Renzi al G7: "Le conclusioni sono molto chiare"

Le conclusioni del G7 sono «molto chiare»: i leader, «compreso il premier Matteo Renzi», si sono impegnati «per mantenere le attuali sanzioni» sulla Russia e «per imporne delle altre se necessario»

conclusione, G7, incontro, summit, Matteo Renzi, Sicilia, Mondo

NEW YORK. Le conclusioni del G7 sono «molto chiare»: i leader, «compreso il premier Matteo Renzi», si sono impegnati «per mantenere le attuali sanzioni» sulla Russia e «per imporne delle altre se necessario». Così fonti della Casa Bianca commentano con l'ANSA l'esito dell'incontro tra Vladimir
Putin e il primo ministro italiano.

«Esprimo il riconoscimento al presidente Renzi per la sua partecipazione alla Giornata Nazionale Russa ad Expo. Russia e Italia sonno legate da rapporti molti stretti che durano da più 500 anni». Così il presidente della Federazione Russa Vladimir Putin, subito dopo l'alzabandiera del National Day russo a Expo2015, nel suo intervento di ieri dal palco. «L'Italia è un grandissimo partner in Europa e un grande partner per l'economia russa. Siamo stati tra i primi ad appoggiare l'Italia per l'organizzazione di Expo 2015 - aggiunge -. Abbiamo aderito al Bei più di 160 anni fa, partecipando all'Expo di Londra nel 1851 e nel 1906 a Milano ottenne grandi successi. Nel nostro padiglione sono esposte le nostre eccellenze in tutti i campi, soprattutto in quelli alimentari. Auguro successo sia al padiglione russo che a tutto Expo 2015».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati