IMMIGRAZIONE

Migranti, in aumento i ritorni volontari assistiti

Si è passati infatti dai 228 ritorni volontari assistiti effettuati nel 2009 ai 1.015 del 2014

immigrazione, migranti, ritorni volontari, Sicilia, Migranti e orrori

ROMA. Sono sempre più numerosi i migranti che decidono volontariamente di rientrare nel loro Paese di origine, grazie alla misura del «Ritorno volontario assistito», finanziato dal Fondo europeo rimpatri e attivo da sei anni. Si è passati infatti dai 228 ritorni volontari assistiti effettuati nel 2009 ai 1.015 del 2014, per un totale di 3.219 in 5 anni. Peril 2015 la previsione è di circa 800 ritorni assistiti. Questo significativo aumento del ricorso alla misura del «Ritorno volontario assistito» (un programma che permette di tornare in patria in sicurezza, con un' assistenza adeguata eil pagamento del viaggio) è dovuto sia a una maggior conoscenza dei servizi offerti dai programmi di ritorno, sia alla crisi economica che ha impedito a molti migranti di proseguire un progetto migratorio positivo in Italia.

Con giugno 2015 si chiude il primo ciclo di programmazione del Fondo solidarietà e gestione dei flussi migratori che, in Italia, ha coinciso con la costruzione di un sistema per l' attuazione del «Ritorno volontario assistito». Grazie all' istituzione del Fondo europeo peri rimpatri (cofinanziato da Commissione Ue e ministero dell' Interno come autorità responsabile), nel corso dei sei anni di programmazione èstato promosso un sistema di riferimento nazionale attraverso la costituzione di una rete nazionale, della qualefanno parte tra gli altri 62 Comuni, 16 Consorzi di Comuni, 21 province, 8 Regioni, 10 Asl e 2 prefetture.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati