IL COLOSSO

Banca Hsbc, maxi piano tagli: via fino a 25 mila dipendenti nel mondo

banca, hsbc, tagli, Sicilia, Mondo

LONDRA. Il colosso bancario britannico, colpito dalle sanzioni per la manipolazione del mercato dei cambi e dalle accuse di frode fiscale, vara un maxi piano di tagli di costi di 5 miliardi di dollari con una riduzione dei dipendenti fino a 25mila unità in tutti il mondo. Prevista anche la cessione delle attività in Brasile e Turchia.

La mossa dell'ad Stuart Gulliver mira a riportare il gruppo alla crescita dopo che le sanzioni e le nuove norme di vigilanza (oltre a massicce e costose indagini interne avviate dal management) avevano colpito l'utile annuale e fatto saltare gli obiettivi di redditività. Il piano prevede quindi la riduzione del 10% della sua forza lavoro totale spingendo sull'automazione e la banca digitale. Già nel 2011 il gruppo aveva peraltro ridotto i dipendenti di 30mila unità. Hsbc, per il quale sono sempre ricorrenti le voci di un trasferimento del quartier generale da Londra a Hong Kong (una decisione potrebbe arrivare entro l'anno), aumenterà gli investimenti in Asia e specie in Cina. Secondo Gulliver la regione sarà «il centro del commercio mondiale nel prossimo decennio».  La revisione toccherà anche in bilancio con un taglio sulle attività ponderate per il rischio (Rwa) del 25% per scendere a quota 290 miliardi di sterline.

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati