Salvo Randazzo, Sicilia, Cultura
CITTA' DA VIVERE

Dall'America a Palermo, "Il mio Recital" sbarca al teatro Al Massimo

di

PALERMO

Da sentire 

Lo hanno adorato negli States dove la sua pop-opera è amata da italoamericani e non solo. Ma ha deciso di ritornare nella sua città, cercando di far musica a livello alto. Stasera alle 17,30 al Teatro Al Massimo di piazza Verdi, Salvo Randazzo propone “Il mio Recital”, spettacolo in cui il giovane artista consacra il suo debutto nell’opera. Ad accompagnarlo, infatti, sarà una vera e propria orchestra di 25 elementi, diretta da Lidio Florulli, Salvo Randazzo eseguirà brani tratti dal repertorio lirico operistico, passando poi ai classici della musica napoletana che hanno fatto sognare intere generazioni, e a brani internazionali conosciuti tutto il mondo. Da “Granada” a “Sole mio”, da “Vui durmiti ancora”  a  “Caruso”  e ancora romanze, arie da camera e canti siciliani.

-

Stasera alle 18 all’auditorium della Rai (viale Strasburgo) presentazione del cd “Le donne di un clown” del musicista calabrese Gaspare Tancredi. Dopo il triennio in Conservatorio, Tancredi si forma in una serie di seminari in cui approfondisce autori come Jobim, Piazzolla, Django Reinhardt e la musica manouche. All’attività nelle piazze di Cosenza e provincia affianca una serie di concorsi per cantautori. Sarà accompagnato da Cristina Pantaleone al violino e Alberto Maniaci al pianoforte. Ingresso libero.

-

E’ realizzato con Borgo Maqueda, il concerto di Mari Salvato stasera alle 18 alla Cantunera, in piazza Monte Santa Rosalia 12. Sul palco, per eseguire musiche di Astor Piazzolla e della stessa Mari Salvato, ci saranno la fisarmonicista, Vivi Lanzara (pianoforte, autoharp, percussioni), Mariangela Lampasona (violino), Lelio Giannetto (contrabbasso), Francesco Prestigiacomo (percussioni). La Salvato è l’unica donna ad aver studiato fisarmonica con Astor Piazzolla. Organizzatori dei due eventi: Maresa Alaimo e Pietro Palmisano. 12 euro.

-

Musiche sacre. Stasera alle 21,15 nella chiesa di Santa Maria in Valverde, largo Cavalieri di Malta, l’Orchestra Barocca Siciliana organizza il concerto finale dei partecipanti della masterclass tenuta da Kees Boeke al Conservatorio intorno alla figura di Machaut, personalità musicale centrale dell’Ars Nova in Francia e, più in generale, della musica sacra e profana del sec. XIV. In programma rondeaux, mottetti, lais e altre forme musicali del periodo, eseguite da un ensemble a organico variabile con voci e flauti diritti e traversi, viella, trombone, arpa. Ingresso libero.

-

Penultimo appuntamento per i “Concerti in uno scrigno d'arte” della Filarmonica “Eliodoro Sollima” stasera alle 18,15 nell'Oratorio della Carità di San Pietro ai Crociferi di via Maqueda che ospita due giovani talenti: la dodicenne pianista siciliana Rosa Maria Macaluso, già applaudita al Teatro Politeama nel Concerto KV 39 di Mozart con la Sinfonica diretta da Hobart Earle. E la tredicenne violoncellista bergamasca di origine messinese, Caterina Isaia, vincitrice di concorsi internazionali. Un percorso cameristico tra ‘700 e ‘900 con pezzi di  Bach, Saint-Saëns, Liszt, Chopin e Dvořák. 10/6 euro.

-

Nell’ambito dei festeggiamenti del 201° anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri, il Comando Legione Carabinieri “Sicilia” ha organizzato un concerto della Fanfara del XII Battaglione “Sicilia”. La Benemerita è da sempre vicina alla popolazione, e con queste iniziative vuole suggellare il legame con i cittadini. Il concerto sarà stamattina alle 11, in piazza Castelnuovo, dinanzi al Teatro Politeama. Sempre stamattina, ma alle 10,30 nella chiesa di Santa Lucia in via Ruggero Settimo, preludio musicale alla messa del Coro Laudate Dominum diretto da Salvatore Di Blasi.

-

Nata dall'idea e dall'estro creativo di alcuni giovani locali, l’evento "Arte del Corpus Domini" è ormai divenuto un appuntamento fisso ed ogni anno viene riproposto lungo il corso e nelle piazze caratteristiche di Petralia Sottana. Mediante l'impiego di sale, terriccio, sabbia, petali di fiori e di materiale necessario alla rifinitura di alcuni particolari (riso, colori, colla,  ecc...), vengono realizzate meravigliose figure artistiche variopinte sul suolo delle piazze e dei particolari angolo del paese. In serata  poi la suggestiva processione per le vie del centro storico.

Appuntamenti

“Orgoglio e pregiudizio: 2000 anni di storia ebraica da Gerusalemme alla Sicilia”: è la mostra storica che si apreoggi  alle 11 a palazzo Alliata di Villafranca, in piazza Bologni 18, nell’ambito di “1492 – 2014. Porta del Mediterraneo, dalla Sicilia a Gerusalemme” , organizzata da Suggestioni Mediterranee ed Elisabeth de Rothschild. Monete, documenti e bolle papali per tracciare la storia degli ebrei, tramite materiale di una collezione privata messa a disposizione dall’ associazione “Elisabeth de Rothschild”. Dalle origini dell’antigiudaismo fino ad oggi, attraverso sei sezioni: dalle origini al basso medioevo, la Controriforma, l’emancipazione, la propaganda antisemita del Fascismo, le leggi razziali, la Shoah e lo Stato di Israele. Fino al 28 giugno, tutti i giorni eccetto il mercoledì dalle 9,30 alle 18,30. 3 euro.

-

Stamattina alle 10 alla Galleria Civica Sciortino, a Monreale, il sindaco Piero Capizzi e gli assessori alla Cultura Giuseppe Cangemi e al Turismo Ignazio Zuccaro, inaugurano la personale del pittore iperrealista  “Il virtuosismo di Piero Corpaci tra pittura e fotografia”, a cura di Nicolò D’Alessandro, costituita da una ampia rassegna di tele, frutto della trentennale ricerca espressiva dell’artista, dagli anni Ottanta ad oggi. La pittura “iperrealistica” di Piero Corpaci, in apparenza, restituisce immagini che appartengono alla fotografia e all’impianto luminoso bloccato o alla illustrazione pubblicitaria; in realtà gioca con il fattore sorpresa, tenendo anche in conto la carica simbolica del racconto.

-

Continua il programma di eventi e manifestazioni in avvicinamento al Pride e alla sfilata del 27 giugno. Il primo degli spettacoli teatrali in calendario è “Stranieri familiari”, pièce di Domenico Bravo, che andrà in scena stasera alle 21 al Teatro Mediterraneo Occupato della Fiera, e a cui seguirà un dibattito sul femminicidio e la violenza sulle donne a cura del Collettivo Anillo de Fuego. Mercoledì , invece, Francesco Romengo curerà la regia di “Cucù”, spettacolo messo in scena dalla Compagnia Tea(l)tro. Al Teatro Libero, nel prossimo week end, si potrà assistere a “Battuage” e il 22, sulla scalinata del Teatro Massimo, reading di Massimo Verdastro e Massimo Milani su testi di Nino Gennaro.

-

Stasera alle 18,30 al Teatro Libero di piazza Marina, sarà aperta al pubblico l’ultima sessione di lavoro del workshop sul concetto di “Performance” condotta dai fratelli Jean Pierre ed Etienne Sag. Terzo appuntamento del progetto “Performance verso” inserito nell’omaggio a Kantor. La dimostrazione di lavoro coinvolgerà, oltre ai fratelli Sag, i dodici partecipanti al workshop. Né teatro, né autobiografia, né conferenza, questa dimostrazione di lavoro conterrà una performance che sta sulle soglie (esterno-interno, scena-platea, realtà- finzione) e vuole essere gesto di libertà verso il pubblico e gli attori. Ingresso libero.

-

La Fiera del Mediterraneo ospita, dopo 7 anni di chiusura un intero padiglione dedicato all'antiquariato. Mobili, dipinti, gioielli, maioliche, tappeti, arte siciliana ed oggetti da collezione. Tra gli espositori  da Madrid i fratelli Pablo e Josè Carrettero, da Roma Roberto Gallo di Gierre Antichità, da Torino Art Gallery, da Catania Antiquaria di Giacomo La Rosa, da Palermo Franco Neri , Aldo Geraci e Giulio Torta, ed altri professionisti. Esposti reperti medioevali del mondo dei Cavalieri Templari, tra cui un marmo di Federico II coronato della prima metà del XIII secolo attribuita a Nicola Pisano, parte del progetto di un museo su Federico II (www.federiciiedintornimuseum. it).

-

L’unica regola è che non ci sono regole. Si può parlare in chiave comica di tutto e contro tutto. Sesso, razza, religione, politica saranno vittime illustri di “Ricoverati Comedy Night”, lo show degli attori Michele Cordaro, Lorenzo Pasqua e Roberto Pizzo stasera alle 22,30 al Morrison di salita Castellana 9. I tre faranno conoscere la sottile arte della stand-up comedy, espressione in lingua inglese che indica uno spettacolo di umorismo interpretato da un solo comico. La serata, proprio per i contenuti espliciti, è vietata ai minori di 18 anni. La conduzione è affidata a Cristiano Pasca di “Le Iene” di Italia 1.

-

Da vedere

Oggi “Contemporanea. Parte I | fotografia”, weekend dedicato all’incontro fra cultura contemporanea, fotografia e cittadinanza. A cura di Giusi Affronti, per disegnare una mappatura di musei, gallerie, associazioni e case-studio d’artista. Al Giuseppe Veniero Project (piazza Cassa di Risparmio, 21)  ci sarà la mostra “Boy old boy” di Roberto Boccaccino (fino al 24 giugno, da lunedì a sabato, 9,30/13 e 16/20). Alla Galleria Pantaleone (via V.Emanuele, 303) finissage de “Colore di città” di Margherita Bianca .

-

In Cattedrale, si potrà ammirare la mostra “Le forme dell’amore” dedicata a Padre Pino Puglisi; concerto del violinista Aldo Mausner e del soprano Rosanna Roccamatisi. Fino al 31 luglio, tele di Wanda Barraco, Giovanna Calabretta, Totò Calò, Ferdinando Caronia, Serafina Maria Costa, Marion Fernhout, Eleonora Fogazza, Vincenzo Gatto, Caterina Lala, Paola La Monica, Gabriella Lupinacci, Rosalia Marchiafava, Letizia Marchione, Giuseppa Matraxia, Giusy Megna, Mariella Ramondo, Rosario Trapani, Loredana Troia, Maria Vadalà, Giovanni Ventimiglia.

-

A Palazzo Belvedere (via Quintino Sella 76) si può visitare la mostra “Linguaggi contemporanei”, uno sguardo affascinante alle nuove tendenze astratte dell’arte italiana a partire dagli anni ’60 e ’70, per riapprodare alla pittura “sintetica” di soggetto degli anni ’80 della transavanguardia. Vengono nelle circa 30 opere in mostra messi di fronte e a confronto l’arte astratta di Accardi, Perilli, Sanfilippo, con il “cinetismo” di Biasi, Landi, Finzi e Massironi, la “pittura-pittura” degli “analitici” Guarneri, Olivieri, Marchegiani, Pinelli, Cotani, Verna, con Dadamaino e il concettuale Isgrò, Salvo con i poetici trans-avanguardisti Chia, Germanà e De Maria. Fino al 27 giugno, dal martedì al sabato 10,30-13 e 17-19,30.

-

Allo Spazio Cannatella di via Papireto 10, la personale di Emanuele Diliberto, “Attaccati al muro” a cura di Valentina Di Miceli. In mostra 15 dipinti tra grande e piccolo formato, prodotti dall’artista palermitano negli ultimi 4 anni. Le opere segnano un ulteriore sviluppo nel lungo e sempre coerente percorso creativo di Emanuele Diliberto fondato su un segno astratto apparentemente gestuale e fondamentalmente metropolitano. Scrive Valentina Di Miceli nel testo in catalogo, “New York, così come altre grandi capitali Miami, Milano, Barcellona, Parigi, Roma, con la freneticità della vita metropolitana, entrano nelle tele dell’artista”. Dal martedì alla domenica dalle 16,30 alle 19,30, fino al 13 giugno.

-

Alla galleria Di Bella (via Isidoro la Lumia 94) la mostra“Piegare nel tempo” di Cesare Berlingeri. 20 opere che ripercorrono 15 anni di attività dell’artista. “Quando iniziai a piegare i miei dipinti – dice Berlingeri – ero affascinato dal fatto che un quadro dovesse nascondersi in sé. I dipinti piegati non hanno dimora, s'impossessano dello spazio”. Dai primi pezzi, alle piegature su tela fino ai cuscini. La mostra, a cura di Jacopo Russo, chiude il 12 giugno.

-

Enzo Venezia è artista, scenografo, grafico, cura video e realizza opere pittoriche. Lavora da anni al fianco dei maggiori registi non solo siciliani: finalmente la sua enorme produzione trova lo spazio di una grande antologica al secondo piano di Palazzo Sant’Elia (via Maqueda 81), all’interno della Settimana delle Culture. Il corpus espositivo comprende opere pittoriche, esercizi di grafica, video, scenografie e installazioni, organizzate lungo un frastagliato percorso espositivo: un vero e proprio lungo e affettuoso omaggio alla Palermo che si va scrollando di dosso i suoi miti e i suoi codici per acquisire leggerezza. Catalogo Glifo con testi di Emilia Valenza e Giuseppe Di Benedetto. La mostra durerà fino al 14 giugno, dal martedì al venerdì dalle 9,30 alle 13,30 e dalle 16 alle 19. Ingresso libero.

-

Al museo di Villa Cattolica, a Bagheria, è in corso la grande mostra “Guttuso – ritratti e autoritratti”, a cura di Dora Favatella Lo Cascio e Fabio Carapezza Guttuso, terzo degli appuntamenti degli “Itinerari Guttusiani”. Oltre 70 tra ritratti e autoritratti del grande artista bagherese, a partire dal ritratto “Gioacchino Guttuso Agrimensore”, olio su tela che rappresenta il padre di Guttuso, per poi passare ad una carrellata di volti, .dell’artista. Da Moravia a Neruda, dai genitori ai colleghi pittori. Fino al 21 giugno 2015, tutti i giorni dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 19. Biglietti: 5/4/2 euro. Info: 091943609.

-

La Via Crucis, o “via della croce”, è un rito che propone una riflessione sul percorso doloroso di Gesù Cristo che si avvia alla crocifissione sul Golgota. Durante la Settimana Santa i cristiani pregano di fronte a quattordici immagini, dette “stazioni” della passione di Cristo. Le opere di Fernando Botero raccolte per l’esposizione “VIA CRUCIS la pasión de Cristo” rappresentano una svolta nella carriera dell’artista, senza per questo mettere in ombra il tratto originale e peculiare del linguaggio che lo ha reso famoso. E’ possibile ammirare la mostra al Complesso Monumentale Palazzo Reale, Cappella Palatina fino al 21 giugno. Da lunedì al sabato dalle ore 8.15 alle ore 17.40 (ultimo biglietto ore 17.00). Domenica e festivi dalle ore 8.15 alle ore 13.00 (ultimo biglietto ore 12.15).

-

Prorogata fino al 19 giugno da Elle Arte (via Ricasoli 45) la collettiva “Destinazione Palermo. La città riflessa”, promossa dalla galleria per il suo 17° anno di attività. Contributi di artisti italiani e stranieri, per proporre diversi “punti di vista” sulla città. Un viaggio metaforico compiuto dall’ispirazione di ogni autore. Opere di Barbara Arrigo, Peter Bartlett, Francesco Caltagirone, Massimo Campi, Pedro Cano, Salvatore Caputo, Pascal Catherine, Sergio Ceccotti, Franco Coppa, Cristiano Guitarrini, Anna Kennel, Giovanni La Cognata, Sarah Miatt, Antonio Miccichè, Giuseppe Modica, Vincenzo Nucci, Franco Polizzi, Luca Raimondi, Milvia Seidita, Tina Sgrò, Tino Signorini, Togo, Bice Triolo. Dal lunedì al sabato, dalle 16,30 alle 19,30.

-

A teatro 

Clown che mettono i brividi, acrobati dell’aria che le cui evoluzioni lasciano a bocca aperta, fachiri dalle abilità paranormali e mangiafuoco dalle doti spettacolari. Il tendone delParanormal Circus sbarca al centro commerciale Conca D’Oro di via Lanza di Scalea e con lui uno spettacolo coinvolgente sempre in bilico tra divertimento e paura. Una fusione tra arte circense e tecniche teatrali che coinvolge lo spettatore in un’escalation di adrenalina.Spettacoli oggi per l’ultimo giorno. Per informazioni è possibile chiamare il 389.0613009 oppure collegarsi a www.paranormalcircus.com.

-

Era il 2010 quando Enrique Vargas e il suo Teatro de los Sentidos incantò con "Abitare Palermo", alla cui esperienza si riattacca adesso lo spettacolo "RuSuD-esperimento performativo sensoriale", in scena oggi al Teatro Libero di piazza Marina: turni di 40 spettatori alle 18,30/20 e 21,30. Giuseppe Provinzano, Simona Argentieri e Maurizio Maiorana che facevano parte dello spettacolo del 2010, si sono uniti a Daniela Mangiacavallo, per raccogliere il testimone di un  linguaggio sensoriale miscelato a performing art e drammaturgia contemporanea. Info: 0916174040.

-

Terzo appuntamento con “Compagni di scena”, concorso del Convento Cabaret per le compagnie teatrali siciliane. Alle 18 tocca ai Comicamenteseri con “Semu ricchi”, brevi siparietti comici in luoghi differenti: dal dietologo, in una caserma dei carabinieri, a Mondello. Gli attori, capitanati da Agostina Somma, si cimenteranno in più ruoli. 10 euro. Alle 21,30 sarà la volta della compagnia Spes in arte con “Don Cicciu u preficu”. Don Cicciu Lo Cascio è un uomo semplice e originale che lavora come “prefico”, il lamentatore nei funerali. L’indole buona del personaggio e il bisogno di sbarcare il lunario attireranno di tutto sul protagonista. Con Saverio Sgroi. Regia di Francesco Facella. 10 euro

 CATANIA

Da vedere

A Catania è in arrivo per Pasqua una nuova “covata d’autore”. Si tratta di cinquanta straordinarie opere d’arte dedicate, ispirate e concepite intorno ad altrettante uova di struzzo: è l’originale collezione raccolta negli ultimi tre anni dalla stilista Marella Ferrera che ha riunito intorno al progetto protagonisti del mondo dell’arte, della musica, del teatro, del cinema, del design e dell’alta cucina. LeUova d’autore2, dopo la fortunata edizione del 2012, saranno esposte, dal 28 marzo al 28  luglio al MF Museum & Fashion, l’atelier-museo di Catania che la Ferrera ha creato dal sapiente recupero dello spirito del museo settecentesco del Principe di Biscari. In mostra cinquanta opere e installazioni dove l’uovo di struzzo – proveniente ancora una volta dai due struzzi femmina  Bibì e Bubù “adottati” dalla stilista - è il pretesto creativo intorno a cui dire e raccontare. Ma più spesso anche per raccontarsi.  La mostra sarà visitabile da martedì a domenica, dalle 10 alle 19. Lunedì chiuso. Biglietto unico 3 euro.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati