San Vito conquista le 5 vele del mare più bello: le altre località siciliane in classifica

Enlarge Dislarge
2 / 19
Castiglion della Pescaia
Castiglion della Pescaia

ROMA. Mare, ambiente, paesaggio: il meglio dell'Italia per quest'estate si trova in diverse diverse regioni, con la Sardegna che svetta su tutte. La località al top del 2015 è però in Toscana: Castiglion della Pescaia (Gr), seguita da San Vito Lo Capo (Tp), e da Pollica (Sa). Anche quest'anno Legambiente e Touring Club Italiano assegnano le 5 vele del 'mare più bello' con la 'Guida Blu 2015' alle vacanze di qualità sulle coste dei mari e laghi italiani, presentata all'Expo a Milano nell'ambito di Festambientexpo nello spazio di Cascina Triulza.

In tutto le cinque vele sventolano in 16 località marine e 6 lacustri. La Sardegna è prima con 4 località tra le migliori per paesaggio, qualità dei servizi e 5 tra i migliori comprensori turistici. La Puglia ha 3 località a cinque vele, che ha anche una delle new entry, Polignano a Mare (Ba) è infatti una nuova '5 vele' (revocate invece le 5 vele ad Ostuni, che rimane a 4, per via della decisione di dare il via libera a un insediamento turistico in zona pregiata).

Prendono le cinque vele anche Liguria, Puglia, Basilicata, Calabria. Il Tirreno si conferma il mare più ricco di vele, con le località più belle e accoglienti per chi ama la vacanza di qualità. Tra le isole minori, Santa Marina Salina (Me) è la prima e unica isola a raggiungere le 5 vele. Tra le località del turismo lacustre il Trentino-Alto Adige si conferma la prima regione con Molveno (Tn) che vince la classifica dei laghi.

Tra le altre località che prendono le cinque vele: Posada (Nu), Vernazza (Sp), Otranto, Domus de Maria (Ca), Capalbio (Gr), Melendugno (Le), Baunei (Og), Maratea, Bosa (Nu), Roccella Jonica (Rc), Camerota (Sa). Tra le isole minori arrivano a quattro vele Favignana, Lampedusa e Linosa, l'Isola del Giglio, Ponza, l'Isola di Capraia, Anacapri.

I primi 10 comprensori turistici sono: Maremma Toscana e Laziale; Golfo di Orosei, Ogliastra e Baronia; Isole Egadi; Golfo degli Angeli; Sinis Arbures; Costa del Parco agrario degli Ulivi secolari; Isole Pelagie; Sulcis Iglesiente; Costa nord occidentale e Parco dell'Asinara; Cinque Terre e Golfo dei Poeti.

«La Guida Blu - dichiara Rossella Muroni, direttrice generale di Legambiente - è uno strumento utile e piacevole che precede e accompagna le nostre vacanze» dove trovare «le località più attente alla sostenibilità ambientale, alla vivibilità e al rispetto del territorio». Le località premiate a Expo, dichiara il responsabile Turismo di Legambiente, Angelo Gentili, «rappresentano l'eccellenza italiana nel senso più alto del termine».

Anche quest'edizione - dice Franco Iseppi, presidente del Touring club - «conferma  e rafforza» l'attenzione «all'eco-sostenibilità, alla conservazione dell'ambiente, a valorizzare le buone pratiche». Per il presidente di Federparchi, Giampiero Sammuri, «non è un caso che molte delle località premiate» siano vicine o «all'interno di aree protette».

Per novità e approfondimenti la Guida Blu diventa anche 'social' su Facebook. E, Legambiente lancia anche quest'anno l'invito a scegliere entro il 23 luglio la spiaggia più bella d'Italia.

© Riproduzione riservata