INNOVAZIONE

Trasformare i tessuti in superfici interattive: l'idea di Google

google, tessuti, Sicilia, Società

NEW YORK. Per Google sono i tessuti i dispositivi indossabili del futuro. Nel corso della conferenza per gli sviluppatori di Big G è stata annunciata l'iniziativa Project Jacquard, la quale prevede di trasformare i tessuti in superfici interattive.

Google non ha ancora parlato pubblicamente di possibili prezzi per i nuovi prodotti, ma ha già trovato un primo partner come Levi's per creare vestiti interattivi su larga scala.

I prototipi permettono di usare gli abiti come mouse per cliccare sul proprio smartphone, e tra le azioni si può anche regolare il volume della musica, cambiare brano, accendere o spegnere le luci. L'obiettivo è quello di permettere all'elettronica di scomparire nei tessuti che indossiamo nella vita quotidiana, ossia «rendere le interazioni più naturali», come ha spiegato Joao Wilbert della divisione Google Creative Lab.

Il capo del progetto, Ivan Poupyrev, ha sottolineato che la società non ha intenzione di entrare nel business dell'abbigliamento, e ha precisato che Project Jacquard rappresenta una questione di progettazione, design e comprensione culturale.

L'innovativo tessuto viene creato inserendo fili conduttori nella tela che possono essere utilizzati nelle fibre più svariate. Tali fili conduttori sono poi collegati a piccoli circuiti, non più grandi dei bottoni di una giacca.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati