Sicilia, Palermo, Cronaca, Le strade della morte
STRADE

Strisce pedonali sbiadite, interventi anticipati in via Libertà

di
Operai dell’Amat al lavoro: ridisegnato tra gli altri l’attraversamento nel punto in cui domenica è morta Tania Valguarnera, era previsto a giugno

PALERMO. Nel programma Amat di manutenzione della segnaletica stradale, il tratto di via Libertà dalla Statua a via Notarbartolo, era in calendario a giugno. Ma è da lunedì che gli addetti dell’azienda sono al lavoro per rifare le strisce pedonali sulla strada in cui domenica scorsa è stata investita e uccisa Tania Valguarnera, 29 anni, operatrice al call center di via Cordova.

Mercoledì sera gli operai dell’Amat erano impegnati, proprio nell’attraversamento, all’altezza di via Cuccia, in cui ha perso la vita la giovane. Nelle giornate precedenti sono state, invece, ravvivate le «zebrature» anche nella «lingua» di via Libertà, vicino al Politeama. Il piano dell’Amat va avanti nonostante siano tante ancora le strade che avrebbero bisogno di un tocco di bianco, come hanno segnalato nei giorni scorsi anche Marco Frasca Polara, Leonardo Canto, rispettivamente presidente dell’ottava circoscrizione e consigliere della sesta circoscrizione, e Giovanni Moncada, responsabile del comitato civico della settima circoscrizione.

Nel programma Amat a maggio è stata data priorità alla segnaletica (orizzontale e verticale) di corso Vittorio Emanuele e via Ernesto Basile. Interventi sono stati previsti anche in via Ruggero Settimo, via Villareale, via Marchese di Roccaforte, via Autonomia Siciliana (tratto Sampolo – Marchese di Villabianca), via Galilei, via Lo Jacono, via Brigata Verona, via Restivo, via Sciuti, via Maggiore Toselli, piazza Boccaccio, piazza Giulio Cesare, via Lincoln, via Villagrazia, corso Calatafimi (parte alta), piazza Indipendenza, corso Re Ruggero, via Parlavecchio, via Tricomi, via Carmelo Lazzaro, piazza Principe di Camporeale, via Eugenio L’Emiro.

E poi anche in viale Michelangelo, via Brunelleschi, via Monte San Calogero, viale Strasburgo, svincolo viale Lazio, piazza Mandorle, via Tommaso Natale, via Torretta, via Catullo, viale Margherita di Savoia, viale Regina Elena, via delle Palme, via Sferracavallo e via Plauto. A giugno, invece, la priorità riguarda via Enrico Albanese. In lista pure via Cala, via Giafar, via Roccella, via della Vega, largo del Dragone, via delle Pleiadi, via Regina Margherita, via Guglielmo Il Buono, via Contessa Giuditta, piazza Niscemi, piazza Pallavicino, viale Duca degli Abruzzi, viale del Fante, lungomare Cristoforo Colombo, piazza Don Bosco, piazza Virgilio, via Duca della Verdura e via Principe di Villafranca.

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati