Venerdì, 24 Novembre 2017
PADOVA

Trovato impiccato nella doccia: forse un gioco di autoerotismo

L'ipotesi è che in ogni caso il 55enne sia rimasto vittima di un incidente, e non si tratti di suicidio

PADOVA. Potrebbe essere stata la conseguenza di un gioco erotico estremo la morte per impiccagione di un 55enne padovano, trovato cadavere nei giorni scorsi nella doccia di casa. Ad orientare le indagini verso questo imprevisto epilogo - riferiscono i quotidiani locali - le immagini trovate nel computer della vittima: nell'ultimo video si vedrebbe l'uomo praticare su di sè un bondage, tecnica sessuale che prevede la costrizione con bavagli e corde. Ma per i carabinieri che indagano sul decesso non è ancora chiaro se l'uomo ripreso nel video sia lo stesso 55enne, o se si tratti di materiale pornografico che questi era solito scaricare dal web. Sulla vicenda c'è un'inchiesta aperta dalla Procura di Padova.

L'ipotesi è che in ogni caso il 55enne sia rimasto vittima di un incidente, e non si tratti di suicidio. Che stesse o meno replicando il bondage in cui si era immortalato con la telecamera, è assai probabile che l'uomo sia morto dopo essere scivolato sul piano della doccia, dopo essersi messo una catena di ferro attorno al collo. A scoprire il corpo nel bagno era stata la madre della vittima.

La dinamica appare comunque piuttosto chiara ai magistrati che hanno deciso di non eseguire l'autopsia sul corpo del 55enne.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X