Martedì, 20 Novembre 2018
CONTROLLI

Allarme bomba all'aeroporto di Fiumicino, fermato un passeggero sloveno

Il volo, che era programmato in partenza alle 19:40 alla volta di Vienna, è stato temporaneamente sospeso per consentire le verifiche di sicurezza. La persona fermata avrebbe detto di avere messo un ordigno nella stiva dell'aereo

 FIUMICINO. Verifiche di sicurezza all'aeroporto di Fiumicino su un volo della compagnia «Niki» che era in procinto di partire alla volta di Vienna, per un presunto allarme bomba. Il volo, che era programmato in partenza alle 19:40, è stato temporaneamente sospeso per consentire i controlli. A bordo del volo "Niki" per Vienna un passeggero è stato fermato dalla polizia per essere sottoposto a controlli. A quanto si è appreso, avrebbe segnalato la presenza di un "ordigno" nella stiva.

A bordo del volo Niki per Vienna si erano imbarcati 82 passeggeri.  A quanto si è appreso, i passeggeri sono stati fatti scendere per consentire i controlli di sicurezza appropriati a bordo ed in stiva con gli artificieri. Sarebbe di nazionalità slovena l'uomo fermato per controlli a bordo del volo «Niki». I passeggeri, nel frattempo, sono stati condotti in un canale di sicurezza per ulteriori riscontri.

Per le fasi legate alle procedure di sicurezza in pista, sono stati segnalati rallentamenti nelle operazioni di partenza di alcuni voli. Il passeggero sloveno avrebbe detto al comandante del volo di aver imbarcato nella stiva un bagaglio con una bomba. Il comandante ha immediatamente avvertito la torre di controllo.

Sono scattate subito le procedure di massima allerta. L'aereo, decentrato in una zona isolata, è stato circondato dagli agenti della Polaria e dai mezzi di sicurezza e dei vigili del fuoco. Il sospettato è stato poi preso dalla polizia che ora lo hanno condotto negli uffici per interrogarlo.

Fermato aveva atteggiamenti sospetti. Secondo altre informazioni, peraltro non confermate, poco prima delle 20, uno o più passeggeri a bordo avrebbero segnalato degli atteggiamenti sospetti del passeggero, un ingegnere sloveno, visto con dei foglietti scritti in arabo e con un contapassi in mano. I passeggeri avrebbero poi avvisato il comandante dell'aereo. Oltre ai riscontri ulteriori su tutti i passeggeri, verrà poi fatto il riscontro incrociato tra i bagagli, sottoposti ai controlli degli artificieri e dei detector, con i singoli viaggiatori.

Rallentamenti al traffico aereo. Ci sono stati dei forti rallentamenti al traffico aereo all'aeroporto di Fiumicino, sia in partenza che in arrivo, come conseguenza delle procedure di sicurezza adottate per l'allarme bomba a bordo del volo. Tre voli, previsti in arrivo a Fiumicino, sono stati fatti atterrare allo scalo di Ciampino. L'Operativo dei voli sta via via tornando alla normalità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X