Mercoledì, 19 Settembre 2018
FRANCIA SOTTO CHOC

Nuova sparatoria a Parigi, killer prende in ostaggio 6 persone: giallo sulla morte di altri 2

E' lo stesso uomo che ieri ha ucciso una poliziotta. E' barricato all'interno di un ipermercato frequentato da ebrei. si cerca anche una ragazza che sarebbe sua complice

PARIGI. Era da poco uscito dalla prigione l'autore della nuova sparatoria a Parigi, nella quale sono stati uccise almeno due persone, anche se in questo momento il ministero dell'Interno smentisce la notizia e parla di un ferito molto grave. Dopo aver aperto il fuoco, il 32enne Amedy Coulibaly - lo stesso che ieri mattina ha ucciso una poliziotta - ha preso sei ostaggi, tra cui donne e un neonato di sei mesi, davanti al negozio kosher alla Porte de Vincennes di Parigi. Le teste di cuoio sono entrate in azione sul posto. L'uomo si è fatto riconoscere dalla polizia sul posto come l'assassino della poliziotta di ieri: "Sapete chi sono! Sapete chi sono!", ha gridato per due volte ai poliziotti. Ha pesantissimi precedenti penali, secondo quanto si apprende.

C'è anche una ragazza, la ventiseienne Hayat Boumeddiene, tra i ricercati per la sparatoria di ieri a Montrouge. La prefettura di Parigi ha emesso un 'avviso di ricerca' nei suoi confronti. Secondo Bfm Tv sarebbe la fidanzata di Amedy Coulibaly, il killer che ora è barricato nel supermercato kosher di Parigi.

Amely Coulibaly è uscito di prigione da due mesi. Era stato arrestato e condannato nel 2010, per aver fatto parte di un gruppo che aveva elaborato un piano per tentare di far evadere Smait Ali Belkacem, l'autore dell'attentato del 1995 alla stazione RER di Saint-Michel a Parigi. Nella stessa inchiesta, riferiscono i media francesi, era stato interrogato anche Cherif Kouachi, uno dei due assalitori di Charlie Hebdo, che era però stato scagionato.

La Prefettura di Parigi, in presenza della grave situazione nella capitale francese, ha ordinato per precauzione la chiusura di tutti i negozi della rue des Rosiers, il cuore dell'antico quartiere ebraico di Parigi, il Marais.

La richiesta del killer alla polizia è quella che i due terroristi, che sono entrati in azione due giorni fa nella redazione di Charlie Hebdo, vengano rilasciati mentre sono barricati in un'abitazione a 70 chilometri da Parigi.  «Liberate i fratelli Kouachi e non fate assalti o ucciderò tutti gli ostaggi»: è quando ha detto l'uomo che tiene almeno cinque persone in ostaggio nel negozio kosher di Parigi. Lo afferma Le Figaro, citando fonti di polizia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X