Giovedì, 20 Settembre 2018
REGIONE

Castronovo, lettera di addio a Crocetta
Accordo difficile per la successione

di
assessore, DIMISSIONI, funzione pubblica, giunta, regione, Marcella Castronovo, Rosario Crocetta, Sicilia, Politica
Marcella Castronovo - FUNZIONE PUBBLICA. Classe 1969, laureata in giurisprudenza all’Universitàdi Catania, ha una specializzazione in Studi sulla pubblicaamministrazione conseguita a Bologna. Gli inizidella carriera sono da Segretario comunale, poi - fra il’99 e il 2000 - è nell’ufficio di staff del sindaco di Catania,Enzo Bianco, prima di diventare dirigente del Ministerodell’Interno, quando al Viminale c’era lo stesso Bianco. Ex capo del personale dell’Anci, è stata capo Dipartimentodi Delrio, dal 2009 lavora alla Presidenzadel Consiglio dei Ministri dove oggi è vice segretariogenerale

PALERMO. L’assessore alla Funzione pubblica, Marcella Castronovo, ha rassegnato le dimissioni ed esce quindi dopo poco più di un mese e mezzo dalla giunta Crocetta.
La Castronovo era stata indicata da Gianpiero D’Alia ma ha a lungo lavorato anche con Graziano Delrio, il sottosegretario a cui Crocetta spera di strappare un aiuto per il salvataggio finanziario della Regione.
La Castronovo aveva fatto sapere di voler lasciare l’incarico tre settimane fa, quando era stata travolta da gravi problemi familiari. Il leader dell’Udc, Gianpiero D’Alia, le aveva chiesto di resistere ma ieri è arrivata la lettera a Crocetta con le dimissioni. Secondo indiscrezioni, oltre ai problemi familiari, alla base della decisione ci sarebbe il fatto che l’ormai ex assessore non avrebbe gradito le «intrusioni» nella propria materiA da parte di Baccei, che punta gran parte delle misure correttive su riforme nel settore pubblico.
La fase di successione si annuncia difficile. D'Alia nelle scorse settimane aveva lasciato trapelare la possibilità di indicare Antonio Vitale, docente alla Luiss e in passato vicino all'Mpa. Vitale però è stato amministratore di Sicilia e-Servizi sotto la presidenza Lombardo e questo lo rende poco gradito a Crocetta, che di quella società ha sempre denunciato gli sprechi. Il presidente vorrebbe dare l’assessorato all'ex preside della facoltà di Giurisprudenza di Palermo, Giuseppe Verde. Ma questo è a sua volta un nome che non scalda l’Udc.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X