Lunedì, 24 Settembre 2018
INCIDENTI

Scontro sulla A19, sarà operata la trentunenne sopravvissuta

di
È grave ma stabile Rita Lo Presti, rimasta coinvolta in un incidente la notte di Natale che è costato la vita ai suoi genitori

PALERMO. Sono ancora gravi ma stabili le condizioni di Rita Lo Presti, 31 anni, rimasta coinvolta, la notte del 25 dicembre, in un terribile incidente stradale sull’A19 Palermo-Catania che è costato la vita ai suoi genitori, Carmela Torenta, 54 anni, e Salvatore Lo Presti, 57 anni.

Ieri la giovane è stata trasferita nel reparto di Ortopedia dell’ospedale Civico del capoluogo, dove è stata trasportata subito dopo lo schianto. Rita Lo Presti nell’incidente ha subito varie fratture, con problemi alla gambe, alle braccia, al torace e a livello addominale. I medici opereranno la trentunenne nelle prossime ore per ridurre una frattura scomposta ad un braccio. La giovane, comunque, non sarebbe in pericolo di vita.

LEGGI LO SPECIALE "LE STRADE DELLA MORTE"

Rita è l’unica sopravvissuta della famiglia Lo Presti, spazzata via dallo schianto, avvenuto la sera del 25 dicembre nei pressi dello svincolo di Resuttana. Tutti insieme avevano passato il Natale con i parenti: un pranzo per festeggiare delle ore liete. Dopo, padre, madre e figlia hanno imboccato l’autostrada A19 per tornare a casa loro, a Palermo. Nel capoluogo abitavano in via Antonio Furitano, una traversa di via Parlatore, nella zona di via Malaspina, dove la famiglia era rispettata e ben voluta da tutti. Salvatore Lo Presti era un guidatore più che esperto: da anni si guadagnava da vivere facendo il camionista, mentre la moglie era una casalinga.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X