Sabato, 22 Settembre 2018
SOLDI PUBBLICI

Spesa del personale, in Sicilia si paga 15 volte di più del Trentino

In Sicilia la spesa per i dipendenti a tempo indeterminato arriva a 575 milioni di euro e costa 115 euro procapite. I dati sono contenuti nel sito del Governo “soldipubblici.gov.it”, elaborati dall'Adnkronos

PALERMO. I dipendenti a tempo indeterminato costano ai contribuenti siciliani ben 15 volte di più rispetto a quelli del Trentino Alto Adige. Sono costi record quelli per il personale in Sicilia, dove la spesa per il personale arriva a 575 milioni di euro e costa 115 euro procapite.

I dati emergono dal sito del Governo "soldipubblici.gov.it", elaborati dall'Adnkronos che rivela come nei primi 11 mesi del 2014 la spesa complessiva per le “competenze fisse per il personale a tempo indeterminato” ammonta a 1,5 miliardi, e che da sole le prime tre classificate (Sicilia, Campania e Sardegna) spendono la metà del budget.

La regione più virtuosa è il Trentino Alto Adice, ultimo in classifica. Dietro alla Sicilia si posiziona la Campania con 139,8 milioni di euro e la Sardegna con 128,6 milioni. La situazione cambia leggermente quando si prende in esame la spesa procapite: al secondo posto c'è sempre la Sardegna con 78,41 euro procapite, ma al terzo posto si posiziona il Friuli Venezia Giulia con 71,81 euro.

All'ultimo posto, in entrambe le classifica, c'è il Trentino Alto Adige, con una spesa complessiva di 8,1 milioni che costa ai contribuenti 7,72 euro procapite. La spesa affrontata dai veneti è di poco superiore: 11,53 euro per un costo complessivo di 56,3 milioni. Dall'elenco manca la Valle d'Aosta, che non compare nel censimento del sito.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X