Sabato, 22 Settembre 2018
CAPODANNO

Danni agli animali, a Milano niente botti fino al primo gennaio

Sono le misure contenute nelle ordinanze del sindaco Giuliano Pisapia per il Capodanno

MILANO. Niente «fuochi artificiali, petardi, botti, razzi e simili artifici pirotecnici» nel territorio del Comune di Milano fino alla mezzanotte del primo gennaio 2015 e no all'utilizzo di contenitori in vetro in piazza Duomo e in Galleria Vittorio Emanuele in occasione del tradizionale concerto dell'ultimo dell'anno.

Sono le misure contenute nelle ordinanze del sindaco Giuliano Pisapia per il Capodanno le quali tengono conto del fatto che l'uso dei botti in passato «ha causato gravi danni alle persone e messo a rischio l'incolumità dei cittadini» e disturbato gli animali, «domestici e non» con il rischio che, a loro volta, possano essere «fonti di pericolo».

Le sanzioni per chi userà i botti vanno da 25 a 500 euro. Le stesse per chi dovesse violare la seconda ordinanza riguardante il concerto, durante il quale sarà vietato «introdurre ed utilizzare strumenti e contenitori di vetro di qualsiasi tipologia», oltre all'utilizzo dei fuochi d'artificio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X