Martedì, 25 Settembre 2018
RISPETTO AL 2013

Natale di crisi, allarme Codacons: i consumi scendono del 5%

Il dato arriva dal Codacons, secondo cui i consumi legati al Natale (addobbi, regali, alimentari, viaggi, ristorazione, ecc.) si sono fermati quest'anno a quota 9,8 miliardi.

ROMA. Il Natale 2014 si chiude con una riduzione generalizzata dei consumi del -5% rispetto allo scorso anno. Il dato arriva dal Codacons, secondo cui i consumi legati al Natale (addobbi, regali, alimentari, viaggi, ristorazione, ecc.) si sono fermati quest'anno a quota 9,8 miliardi. Male in particolare le vendite per abbigliamento, calzature e addobbi.
In 7 anni, secondo il Codacons, gli italiano hanno tagliato le spese di Natale per 8,2 miliardi.

Secondo l'indagine Coldiretti, invece, quasi 9 italiani su 10 (87%) hanno consumato a casa con parenti o amici il cenone o il pranzo di Natale e in media si sono spesi 109 euro per imbandire le tavole. È quanto emerge da una analisi Coldiretti/Ixè dalla quale si evidenza che il tradizionale pranzo e cenone di Natale quest'anno fa segnare una forte riscoperta dei piatti del passato che si esprime anche attraverso la preparazione casalinga delle ricette con una media di 3,5 ore trascorse in cucina. Appena l'8% degli italiani si è recato nei ristoranti mentre il 3% ha preferito gli agriturismi, in crescita rispetto allo scorso anno.  Nel dettaglio - sottolinea la Coldiretti - la spesa è sotto i 50 euro per il 18% delle famiglie che resta a casa, tra i 50 ed i 100 euro per il 43% delle famiglie e tra i 100 ed i 200 euro per il 27% mentre solo una minoranza spende di più.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X