Mercoledì, 19 Settembre 2018
LO STUDIO

La vista dei bambini? Migliore se non sono in sovrappeso

Ecco il legame tra obesità e danni alla retina

ROMA. La vista dei bimbi è migliore se non hanno problemi di obesità, mentre quelli in sovrappeso rischiano danni agli occhi fin da piccoli. A dimostrare per la prima volta in campo pediatrico la correlazione tra eccesso di peso e danni alla retina è uno studio del Bambino Gesù pubblicato sul 'Journal of Gastroenterology'. Lo studio ha coinvolto circa 1000 bambini nell'arco di due anni e ha reso evidente l'associazione tra obesità infantile, alterazioni del microcircolo retinico e sviluppo della sindrome metabolica. La percentuale di bambini che presentavano alterazioni della retina è stata, infatti, del 9% a fronte di una percentuale prossima allo zero nella popolazione pediatrica normopeso. Un rischio non da poco se si considera che negli ultimi 20 anni si è assistito a una crescente epidemia di obesità infantile. Tanto che in Italia, secondo dati del Ministero della Salute, il 25% di bambini è sovrappeso, con un picco nella fascia 9-11 anni, in cui il 13% è addirittura obeso.

"Qualora trascurata, tale condizione - spiega Valerio Nobili, responsabile di malattie epato-metaboliche del Bambino Gesù - potrebbe evolvere verso stadi più avanzati fino alla compromissione della vista". I bambini con retinopatia severa, inoltre, presentano livelli più elevati di trigliceridi, maggiore insulino-resistenza e ridotto calo fisiologico notturno della pressione arteriosa, indice predittore di ipertensione.

Inoltre maggior progressione del danno epatico. "È importante quindi, nei casi a rischio, eseguire una attenta visita oculistica", consiglia Luca Buzzonetti, responsabile di Oculistica del Bambino Gesù.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X