Martedì, 25 Settembre 2018
LA VERTENZA

Fiat di Termini, Landini: "Renzi mantenga l'impegno del rilancio"

«Se Renzi vuole essere coerente con le parole dette ad agosto durante la sua visita a Termini Imerese - aggiunge Landini - deve agire per concedere il tempo necessario a costruire una soluzione industriale credibile».

PALERMO. «Ad agosto Renzi disse che il fallimento del rilancio di Termini Imerese avrebbe comportato il fallimento della politica e del governo: voglio prendere sul serio quelle parole pronunciate dal premier». Lo dice all'ANSA
il leader Fiom Maurizio Landini, alla vigilia del vertice al Mise, con Metec che dovrebbe entrare nel dettaglio del piano. «Proprio per quanto detto da Renzi -aggiunge Landini- dal governo mi aspetto saggezza, non ci chieda di firmare accordi di fede, ma conceda più tempo per valutare il piano industriale di Metec, prorogando di qualche mese la cig in deroga per tutti i lavoratori, di Fiat e dell'indotto». Per Landini «il fallimento dell'operazione Grifa, avendo alle spalle anche il fallimento del progetto De Risio, pone a tutti la necessità, a partire dal governo Renzi, di non compiere altri passi falsi».

«Per questo motivo - argomenta il leader della Fiom - occorre avere tempo per approfondire il   nuovo   progetto    della  Metec, dunque è necessario un ulteriore periodo di cassa integrazione. Termini Imerese è fatto di dipendenti Fiat e di lavoratori dell'indotto, ci sono 290 milioni di euro nell'accordo di
programma e la soluzione definitiva deve riguardare tutti i lavoratori».
«Se Renzi vuole essere coerente con le parole dette ad agosto durante la sua visita a Termini Imerese - aggiunge Landini - deve agire per concedere il tempo necessario a costruire una soluzione industriale credibile». Landini intravede il rischio, alla luce dei progetti falliti per Termini Imerese, di
operazioni di tipo finanziario, ma, afferma: «Abbiamo di fronte due soggetti, Fiat e governo, che devono assumersi le proprie responsabilità». Riguardo all'affidabilità del gruppo Metec, Landini dice: «È un gruppo che, oggettivamente, lavora da 40 anni con Fiat, ma bisogna avere certezze sugli investimenti che intende fare a Termini Imerese e sui tempi per la produzione di auto al di là della componentistica».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X