Lunedì, 24 Settembre 2018
IL CASO

Marsala, stornati i fondi: niente pista ciclabile

di
Protestano gli «appassionati della bici» che attendevano da 20 anni l’opera che doveva realizzarsi lungo lo Stagnone

MARSALA. Amarezza e delusione, e qualche accenno ad una vera e propria protesta, da parte degli appassionati delle "due ruote", rispettosi di quella che l'atavica cultura della bicicletta" della città per l'aver visto svanire ancora una volta la possibilità di avere una pista ciclabile. In sede di "emendamento" al bilancio di previsione approvato la scorsa settimana dal consiglio comunale sono stati stornati i 700 mila euro che erano stati impegnati per realizzare la pista lungo lo Stagnone che avrebbe dovuto andare in appalto nelle prossime settimane. Il Consiglio ha infatti ritenuto, alla luce delle "necessità ed urgenze", per altri interventi e in mancanza di adeguati fondi disponibili di rinunciare alla pista ciclabile. La sua realizzazione è stata, pertanto, spostata al prossimo anno, sempre che il Comune abbia i fondi per farlo.

Il malumore degli "amanti della bici" è, in particolare, nel fatto che l'opera era attesa da oltre 20 anni e realizzabile con i residui di alcuni mutui. Con la pista ciclabile, volta a rafforzare l'immagine turistica della città, salta anche un'altra importante opera: la manutenzione straordinaria della "Via dei Salinari". Le due opere (responsabile unico del procedimento l'architetto Enza Canale), erano volte a rendere più funzionale la strada costiera della Riserva dello Stagnone e proprio con panoramica sulla laguna protetta avrebbe dovuto sorgere la pista ciclabile.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X