Martedì, 25 Settembre 2018
COL GIORNALE DI SICILIA

Guida ai vini di Sicilia 2015 con 42 cinque stelle: da domani in edicola

di
Sarà in vendita a 5 euro oltre al prezzo del quotidiano. Quarantadue vini a cinque stelle. Oltre 700 etichette selezionate

PALERMO. Quarantadue vini a cinque stelle. Oltre 700 etichette selezionate. E 127 aziende recensite. Sono i numeri della Guida ai vini di Sicilia edizione 2015 da lunedì in edicola col Giornale di Sicilia al prezzo di cinque euro (più il costo del quotidiano). Per l’ottavo anno consecutivo il Giornale di Sicilia pubblica così la più completa radiografia sul vino dell’Isola con le schede e i relativi punteggi di oltre 700 etichette. Oggi alle 11 presso l’NH hotel al Foro Italico si terra la presentazione della guida, la premiazione e la degustazione dei vini a cinque stelle (il punteggio più alto). Esauriti gli inviti per partecipare all’evento.

Assieme alla degustazione dei vini anche alcune chicche gastronomiche tra formaggi e conserve, dolci e salumi con le seguenti aziende: Olio Barbera, i prodotti Fior Fiore e altre preparazioni a cura della Coop Sicilia, il pane di Ottavio Guccione, il caffe di Moak, i dolci del maestro pasticcere Santi Palazzolo, i prodotti ittici dell’azienda Nino Castiglione, le arance di Paolo Ganduscio, l’acqua Geraci e l’amaro Amara dell’azienda Rossa. Torniamo ai vini. Saranno premiate con le cinque stelle 42 etichette, ovvero tre spumanti, otto bianchi, venticinque rossi e sei vini dolci. La suddivisione geografica premia, come sempre, la provincia di Trapani con 11 etichette a cinque stelle, circa un quarto. Al secondo posto con sette etichette c’è, a sorpresa ma non troppo, la provincia di Catania, con quell’Etna che non smette di stupire.

Seguono poi le province di Palermo e Agrigento con sei referenze a testa, quelle di Messina e Ragusa con 4 vini premiati a testa, quella di Siracusa con tre vini e infine Caltanissetta con un solo vino. E poi, come di consueto, spazio ai superpremi che potrete scoprire durante la presentazione di domani o sfogliando la guida. Dal miglior spumante al miglior bianco, dalla migliore cantina emergente al miglior enologo. Fino al miglior viticultore. Quest’anno il premio va a un vigneron che nella vita si occupa di tutt'altro: osservarlo mentre pota le sue vigne ci ha convinti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X