Martedì, 18 Settembre 2018

La musica da vedere, in mostra il rock dei Nirvana - Foto

MILANO. La Fabbrica del Vapore di Milano diventa la casa della musica da vedere oltre che ascoltare: partita infatti 'Inside Music, Outside Art', una serie di mostre dedicate alla musica, ai suoi personaggi e al loro impatto sull'immagine. Primo appuntamento con Kurt Cobain in 'Nirvana: punk to the people' curata da 'Ono Arte Contemporanea' (Bologna): a vent'anni dalla morte, oltre 90 immagini scattate da Charles Peterson, Kevin Mazur e Kirk Weddle (autore della celebre copertina di 'Nevermind') ripercorrono le vicende pubbliche e private del più influente musicista del rock negli anni '90, fra foto della scena grunge di Seattle, concerti al fianco di Krist Novoselic e Dave Grohl e ritratti di famiglia, alla ricerca delle origini di un'icona non solo cantautorale. Accompagnano il racconto fotografico una colonna sonora curata da Deezer con la musica più rappresentativa dei Nirvana, testimonianze in video e laboratori con critici musicali.

La serie prosegue con 'In My Secret Life', curata Massimo
Cotto, mostra che propone molteplici sguardi nelle personalità dei protagonisti del mondo dello spettacolo intervistati dal noto giornalista musicale: Miles Davis, Bob Dylan, Leonard Cohen, Frank Zappa, Johnny Cash ma anche star italiane come Tiziano Ferro, Paolo Conte, Laura Pausini e Giorgia si sono raccontati a Cotto con un autoritratto sotto forma di dipinto, disegno, collage o schizzo. L'esposizione itinerante benefica (parte del ricavato destinato alla Mensa dei Poveri dei Frati Minori di S.Antonio) propone anche 8 opere di Giorgio Faletti. Ultimo appuntamento del ciclo alla Fabbrica del Vapore è con 'Art Rock Orciani', esposizione delle 'chitarre' di Claudio Orciani, oggetti che uniscono un'ispirazione rock alla manifattura artigianale dell'omonimo brand di pelletteria.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X