Mercoledì, 14 Novembre 2018

Carla Bruni, l'ex premiere dame di Francia dice sì a nozze gay e utero in affitto - Foto

 

PARIGI. L'ex premiere dame di Francia, Carla Bruni, è favorevole a nozze gay e a utero in affitto: lo scrive il magazine L'Express citando fonti vicine alla moglie dell'ex presidente francese, Nicolas Sarkozy. In un recente comizio, Sarkò  aveva affermato di voler abrogare la legge Taubira sul matrimonio tra omosessuali sollevando numerose critiche. L'ex modella e cantante, scrive il giornale, «non dovrebbe esprimersi pubblicamente per non creare problemi a suo marito (appena rieletto alla presidenza del partito di centrodestra Ump, ndr) ma è favorevole al matrimonio gay e alla maternità surrogata».

Carla, prosegue L'Express, «non ha vissuto male il fatto di non essere stata cresciuta dal suo padre biologico», Maurizio Remmert, e «non porta rancore» nè contro quest'ultimo, che tra l'altro ha incontrato molto tardi, nè contro il padre con cui ha vissuto, Alberto Bruni Tedeschi: per lei «non c'è necessariamente un rapporto tra filiazione e procreazione». Sul ritorno in politica di Sarkozy, l'entourage di Carla ritiene che tra i due sia «lei quella che ha più voglia di prendersi una rivincita: non ha mai digerito la mancanza di tatto di Francois Hollande il giorno della loro uscita dall'Eliseo».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X