Martedì, 20 Novembre 2018

Sos ghepardi, lottano contro l'estinzione: rischiano di sparire entro i prossimi vent'anni - Video

Oggi sono 100 gli individui che resistono all'estinzione in Asia mentre in Africa, i territori in cui vivono si sono ridotti al 23% del totale

Il ghepardo, il più veloce tra i mammiferi che vivono sulla terraferma, una volta popolava due dei cinque continenti: Asia e Africa. Oggi, sono 100 gli individui che resistono all'estinzione in Asia mentre in Africa, i territori in cui vivono si sono ridotti al 23% del totale. Laurie Marker, fondatrice e direttore del Cheetah Conservation Fund in Namibia, ha lanciato l'allarme durante la Giornata Internazionale del Ghepardo, celebrata ieri: "Se le nuove generazioni non si prenderanno cura di questa affascinate specie, il ghepardo scomparirà in meno di 20 anni. Per la conservazione della biodiversità e per la salute del pianeta, è necessario che zoo e scuole di tutto il mondo ci aiutino a suscitare interesse in bambini e ragazzi".

Il Parco Natura Viva di Bussolengo ospita Teo, Duma e Mookane, tre giovani maschi di ghepardo e fa parte del Programma Europeo di Conservazione delle Specie Minacciate. Festeggerà la Giornata Internazionale del Ghepardo domenica 7 e lunedì 8 dicembre. Collabora e sostiene da anni il Cheetah Conservation Fund, e ospiterà Laurie Marker nel febbraio dell'anno prossimo, anche per discutere dell'opportunità di istituire una banca per la conservazione genetica di mammiferi in pericolo estinzione.

Al motto di #savethecheetah, l'obiettivo è sensibilizzare le nuove generazioni sulle tre cause principali del declino dei ghepardi: la distruzione dell'habitat naturale, che sconvolge gli ecosistemi e il rapporto fra il numero di prede e di predatori; il conflitto dell'uomo con la fauna selvatica, minacciata dall'espansione dei pascoli e soggetta ad un alto tasso di persecuzione; il commercio illegale, che affonda le proprie radici all' epoca dei Faraoni, incentivata anche dal carattere tutto sommato docile di questi animali.

"Ecco qual è l'importante compito che si deve assumere oggi un moderno Parco Zoologico: conservare il patrimonio di biodiversità che in natura è minacciato, e diffonderne la conoscenza per tentare di migliorarne il futuro", conclude Cesare Avesani Zaborra, direttore scientifico del Parco Natura Viva di Bussolengo. Durante i laboratori didattici dedicati ai bambini, oltre al body painting a tema, verrà colorata la mascherina simbolo della conservazione del ghepardo, scaricabile dal sito del Cheetah Conservation Fund.

© Riproduzione riservata

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X