Martedì, 25 Settembre 2018
LE STATISTICHE

Cresce la passione per gli smartwatch: un italiano su cinque ormai sceglie gli orologi intelligenti

ROMA. Se saranno il nuovo oggetto del desiderio lo si potrà forse capire già questo Natale, ma le premesse sembrano positive. Il mercato degli smartwatch, ultima scommessa dell'industria hi-tech, deve ancora decollare, tuttavia l'interesse dei consumatori per gli orologi intelligenti, che dialogano con il cellulare e monitorano i parametri vitali, pare già a un buon livello.

Anche in Italia, dove una persona su 5 si dice bendisposta ad acquistarne uno. Il dato proviene dagli analisti di Ubs, che hanno sondato le opinioni di mille italiani possessori di smartphone.

Il 5% degli intervistati ha definito 'molto probabile"  l'acquisto di uno smartwatch nei prossimi 12 mesi, mentre per il 14% è "abbastanza probabile".

Un italiano su tre, invece, non è minimamente intenzionato a dotarsi di un orologio smart, il 22% pensa che sia 'abbastanza improbabilè e il 26% è ancora indeciso. Tra chi è intenzionato all'acquisto, il 43% fa ricadere la scelta sul Samsung Gear, mentre l'Apple Watch, non ancora in commercio e atteso agli inizi del 2015, è il modello preferito dal 13% del campione. Al terzo posto il Sony SmartWatch (8%) seguito dal G Watch di LG (3%). Oltre che in Italia, il sondaggio è stato condotto anche in Usa, Regno Unito e Cina.

I cinesi sono i più interessati agli smartwatch, con il 51% che probabilmente o molto probabilmente ne comprerà uno. Sul fronte opposto gli inglesi, che si fermano al 15%, mentre gli statunitensi si attestano al 23%. Facendo una media dei 4 paesi sondati, il Samsung Gear vince nelle preferenze con il 37%, seguito dall'Apple Watch al 25%, ma i gusti variano in base alla nazionalità dei consumatori.

Un britannico su quattro sceglie Samsung, il 17% Apple, e Motorola, Sony e Garmin guadagnano il 6% ciascuno. In Usa il colosso sudcoreano è al 31% e la compagnia di Cupertino al 28%, mentre in Cina la Mela sorpassa con il 36% contro il 34% del rivale.

Per gli analisti di Ubs, tuttavia, le preferenze degli utenti per l'Apple Watch sono destinate ad aumentare quando il dispositivo arriverà sugli scaffali.

Gli esperti prevedono che la società fondata da Steve Jobs ne venderà 24 milioni di unità nell'esercizio 2015, passando a 40 milioni nel 2016, a 52 milioni nel 2017 e a 67,6 milioni nel 2018.

Con tali volumi gli orologi smart rappresenteranno quindi una parte consistente delle entrate di Apple, con ricavi stimati in 10,4 miliardi di dollari nel 2015 e in 28,5 miliardi nel 2018.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X