Martedì, 13 Novembre 2018
INDIA

Dopo 50 anni, donne ammesse alla storica biblioteca musulmana

Un gruppo di studentesse della Aligarh Muslim University (Amu) sono entrate ieri mattina nella storica Maulana Azad Library, dopo l'ordine di un tribunale che ha costretto l'ateneo a rimuovere l'arcaico divieto che discriminava le ragazze

NEW DELHI. Per la prima volta dopo quasi mezzo secolo, una storica università musulmana del nord dell'India ha ammesso l'ingresso delle donne nella principale biblioteca.

Un gruppo di studentesse della Aligarh Muslim University (Amu) sono entrate ieri mattina nella storica Maulana Azad Library, dopo l'ordine di un tribunale che ha costretto l'ateneo a rimuovere l'arcaico divieto che discriminava le ragazze.

 L'università pubblica che sorge ad Aligarh, nello stato dell'Uttar Pradesh, è stata fondata 94 anni fa, prima dell'Indipendenza indiana, ed è tra le più antiche e prestigiose del Paese asiatico.

 «È un momento storico per le donne di questo campus - ha detto una giovane al Times of India - e anche per il prestigio dell'università».

La polemica era scoppiata circa un mese fa quando il vicerettore Zameeruddin Shah aveva detto che l'ingresso alle studentesse nella storica biblioteca centrale non era possibile perchè le ragazze «avrebbero attirato troppi studenti maschi» e «non c'erano spazi sufficienti».

Dopo l'introduzione del divieto negli anni Sessanta, a diverse riprese le associazioni studentesche femminili avevano chiesto di poter studiare nella biblioteca (che permetteva soltanto il prestito dei libri on line), ma la loro domanda era sempre stata respinta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X