Martedì, 25 Settembre 2018
ARGENTINA

Le "Nonne di Plaza de Mayo" trovano un altro nipote scomparso

E' il 116esimo ragazzo nato da una coppia di desaparecidos, durante l'ultima dittatura militare (1976-82) all'Esma, il famigerato centro di detenzione clandestina dei militari a Buenos Aires

BUENOS AIRES. Le Nonne di Plaza de Mayo hanno trovato un altro nipote di una coppia di desaparecidos: è il 116esimo figlio di genitori scomparsi. A renderlo noto su twitter è stato Ignacio Guido Carlotto Montoya, a sua volta centoquindicesimo nipote ritrovato, qualche mese fa.

A quanto pare, afferma la stampa argentina, si tratterebbe del figlio di Hugo Castro e Ana Rubel, nato durante l'ultima dittatura militare (1976-82) all'Esma, il famigerato centro di detenzione clandestina dei militari a Buenos Aires.

«Il padre era un operaio di Cordoba. Poi si trasferì a Buenos Aires, dove incominciò a studiare architettura. Lui e la madre furono sequestrati nel gennaio del 1977 e poi portati all'Esma, l'ultimo posto dove sono stati visti vivi», precisano le 'Abuelas' de Mayo in un comunicato congiunto insieme al Comitato nazionale per il diritto all'identità.

«Enorme allegria per un altro nipote ritrovato, il centosedicesimo», afferma su twitter Ignacio Guido, nipote di Estela de Carlotto, la leader delle 'Abuelas' de Mayo, in questi giorni in visita in Messico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X