Giovedì, 20 Settembre 2018
IL RAPPORTO

Rifiuti, aumentano le piccole imprese e l'occupazione del settore

Negli ultimi 5 anni le imprese del settore della gestione della spazzatura sono aumentate del 10% ed i posti di lavoro registrano un incremento del 13%, mentre il fatturato sfiora i 34 miliardi

ROMA. L'Italia dei rifiuti genera più occupazione e aziende in crescita: negli ultimi 5 anni le imprese del settore della gestione della spazzatura sono aumentate del 10%, di queste il 94% fanno attività di recupero, ed i posti di lavoro registrano un incremento del 13%, mentre il fatturato del recupero dei rifiuti sfiora i 34 miliardi.

Questa la fotografia scattata dal rapporto "L'Italia del riciclo" 2014, presentato oggi e promosso e realizzato da Fise Unire (l'Associazione di Confindustria che rappresenta le aziende del recupero rifiuti) e dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile.

Secondo il report resta preponderante il numero delle piccole imprese, aumentano le società di capitali e cala il peso delle ditte individuali. Nonostante «l'impatto della crisi dei mercati internazionali e dei consumi, l'incertezza del quadro normativo e l'inadeguatezza dei mercati di sbocco delle materie riciclate», continua a crescere il riciclo degli imballaggi (più 1% nel 2013 rispetto all'anno precedente) che sostiene settori industriali (siderurgia, mobili, carta, vetro) strategici per il nostro Paese.

Oltre il 68% dei nostri imballaggi viene avviato a riciclo, con un miglioramento delle performance delle filiere alluminio, carta, legno, plastica e vetro. E - spiega lo studio - sarebbero «notevoli i margini di ulteriore sviluppo con un quadro normativo più chiaro e omogeneo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X