Giovedì, 20 Settembre 2018
IL CASO

Nessun rapporto con le morti, l’Agenzia europea per il farmaco scagiona i vaccini

L'Ema invita a continuare le vaccinazioni e riconosce all'Aifa la correttezza dell'azione di sospensione precauzionale

ROMA. Il Comitato per la farmacovigilanza dell'Agenzia Europea per il Farmaco (Ema) ha scagionato il Fluad indicando che non c'è rapporto con le morti segnalate all'Aifa. L'Agenzia europea invita a continuare le vaccinazioni e riconosce all'Aifa la correttezza dell'azione di sospensione precauzionale.

''Adesso è importante ripristinare un clima di fiducia nelle vaccinazioni per evitare le conseguenze negative dell'influenza nei soggetti a rischio e negli anziani". Lo afferma il presidente Aifa, Sergio Pecorelli, sottolineando come ''dopo un'attenta valutazione di tutte le evidenze disponibili, il Comitato valutazione dei rischi per la farmacovigilanza riunito presso l'Agenzia Europea dei Medicinali a Londra, ha concluso che non esiste alcun nesso causale tra i vaccini Fluad e gli eventi avversi segnalati questi giorni''.

Intanto, sono stati segnalati altri casi sospetti. La Procura della Repubblica di Pavia, infatti, ha disposto l'autopsia su due donne morte nello scorso fine settimane in Oltrepò dopo essere state vaccinate contro l'influenza. Lo scrive oggi La Provincia pavese. I due casi riguardano una pensionata di 85 anni di Montù Beccaria, morta all'ospedale di Voghera (Pavia), e una 93enne di Cecima (Pavia), deceduta all'ospedale di Varzi (Pavia), alla cui famiglia è stato anche imposto di rinviare il funerale, che si sarebbe dovuto tenere ieri mattina. Secondo il Procuratore, Gustavo Cioppa, si tratterebbe di "verifiche doverose" dopo gli allarmi seguiti alle morti sospette di 12 persone sottoposte al vaccino contro l'influenza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X