Sabato, 17 Novembre 2018
L'INDAGINE

Cibo, il 94% degli italiani chiede informazioni sugli sprechi

Promuovono anche l'educazione alimentare nelle scuole

BOLOGNA. «Il 94% degli italiani chiede informazioni diffuse sul tema dello spreco alimentare e l'83% auspica l'introduzione di una campagna di educazione alimentare nelle scuole». Lo rivela un'indagine dell'Osservatorio Waste Watcher di Bologna.

«In Emilia-Romagna - secodo il rapporto - un cittadino su tre, il 38% degli abitanti, dichiara di aver ridotto drasticamente lo spreco alimentare domestico. Ma è anche vero che in Emilia-Romagna i cittadini sembrano 'padroneggiare' il cibo meglio che altrove in Italia: si dichiara infatti normopeso il 41% degli intervistati contro il 35% degli italiani, e si dichiara in sovrappeso il 55% contro il 59% degli italiani». Dal sondaggio Waste Watcher emerge infine che in Emilia-Romagna lo sport (41%) e la sana alimentazione (50%) sono il migliore antidoto per ritrovare la forma fisica. «A partire da questi dati - secondo l'Osservatorio - è strategica la scelta di Bologna per rilanciare la necessità di una campagna nazionale di educazione alimentare, per le scuole e i cittadini: lo farà domani la campagna di sensibilizzazione di Last Minute Market 'Un anno contro lo spreco' (ore 16,30, Archiginnasio) con l'incontro pubblico 'Contro lo spreco di cibo, diamoci una scadenza'. L'evento offrirà l'occasione per presentare la campagna Socially Correct 2014 dell'Associazione Paolo Ettorre sui temi dello spreco di cibo e i progetti che intorno all'educazione alimentare si intrecciano per iniziativa di aziende alimentari di riferimento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X