Martedì, 20 Novembre 2018
SALUTE

Vaccini, negativi i primi test. Aifa: 19 le morti sospette segnalate

Il ministro: "Non possiamo abbassare la guardia soprattutto per quanto riguarda i bambini"

BRUXELLES. Dall'Istituto superiore della Sanità vengono risposte molto confortanti: l'esame dei primi due lotti ha dato esito completamente negativo. "Non c'è alcuna contaminazione, ha detto il ministro della Salute Beatrice Lorenzin sottolineando che "non c'è ragione per avere panico".

"Ricordiamoci - sottolinea il ministro - che solo l'anno scorso sono morte ottomila persone solo per l'influenza. Quella di oggi - prosegue - è una giornata molto importante perché, con le conclusioni del consiglio dedicato ai vaccini, tutta l'Europa riconosce il valore fondamentale di questo sistema di igiene e sanità pubblica".

E conclude: "Non possiamo abbassare la guardia soprattutto per quanto riguarda i bambini: su internet e sui social media si stanno portando avanti delle campagne non scientifiche che mettono a repentaglio la salute di milioni di bambini".

Intanto, in Umbria c'è un secondo caso di morte sospetta dopo una vaccinazione antinfluenzale. E' stato segnalato dal medico curante alla Regione Umbria secondo quanto ha annunciato la dirigente del Servizio di prevenzione dell'assessorato umbro alla Sanità Maria Donata Giaimo, intervistata dal Tgr regionale della Rai.

"Io mi sono vaccinato con il Fluad, e sono qui per raccontarlo...". Lo ha detto il sindaco di Roma Ignazio Marino a margine dell'inaugurazione della Casa della Salute Prati-Trionfale a Roma, in merito alla vicenda del vaccino antinfluenzale sospettato di avere ucciso già molti pazienti in tutta Italia, e due a Roma. "E' evidente che è una questione che richiede un approfondimento scientifico molto accurato - ha spiegato - Io personalmente posso dire che negli ultimi 4 giorni ho fatto sei differenti vaccini: quello per l'influenza, quello per il tetano, per la pertosse, tutti i richiami che dovevo fare perché scadevano dopo 10 anni. Io personalmente credo nel valore di una medicina moderna, basata sulla vaccinazione. Certamente questi sono fatti molto gravi - ha concluso - che devono essere approfonditi da una commissione di esperti".

Sono 19 in tutto i casi di morti sospette legate all'uso del vaccino anti influenzale segnalate dalle regioni all'Aifa. Lo ha riferito all'ANSA il direttore dell'Agenzia del Farmaci Luca Pani.

BR
01-DIC-14 16:02 NNNN

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X