Venerdì, 21 Settembre 2018
IL BILANCIO

Isis, almeno cinquanta Jihadisti morti in Siria nei raid americani

Lo rende noto l'Osservatorio nazionale dei diritti umani in Siria. E' il bilancio più pesante da quando l'Isis tenta di prendere il controllo della città

KOBANE. Almeno 50 jihadisti dell'Isis sono morti in queste ultime 24 ore a Kobane, città curdo siriana vicina alla frontiera turca. Lo rende noto a Beirut l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus), precisando che si tratta di un dei bilanci più pesanti da quando l'Isis tenta di prendere il controllo della città.

«Sono morti nei raid aerei della coalizione guidata dagli Stati Uniti, nei violenti combattimenti contro i curdi, e in cinque attacchi suicida a Kobane», ha precisato l'Ondus. Ieri, per la prima volta l'Isis ha lanciato un doppio attacco suicida contro il posto di frontiera di Kobane, controllato dai curdi. Il gruppo jihadista ha commesso altri tre attacchi suicida nella città che sta tentando di riprendersi dal 16 settembre.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X