Sabato, 22 Settembre 2018
CREA INFERTILITA'

Endometriosi, diagnosi e cura più veloci con una sola analisi del sangue

E' la presenza di tessuto simile all'endometrio (che ricopre la cavità interna dell'utero) fuori dalla cavità uterina

ROMA. Sarà sufficiente una semplice analisi del sangue perché le donne che manifestano sintomi indicatori di endometriosi possano essere certe di essere affette da malattia e procedere con le cure. Lo afferma uno studio della Fondazione Italiana Endometriosi. I risultati della ricerca sono stati pubblicati su J.Cell.Physiol.

"Con questa scoperta si apre una nuova era nella storia della Endometriosi", ha dichiarato Pietro Giulio Signorile, fondatore e presidente della Fondazione Italiana Endometriosi, che dal 2007 fa ricerca sulla malattia. L'endometriosi è la presenza di tessuto simile all'endometrio (che ricopre la cavità interna dell'utero) fuori dalla cavità uterina. Colpisce il 10% delle donne in età riproduttiva (ma si arriva anche al 30-50% nelle donne in età fertile e di quelle affette da problemi pelvici e infertilità). Spesso è infatti causa di infertilità e richiede trattamenti medici e chirurgici estesi, con relativi costi e rischi.

"Il nuovo test diagnostico non invasivo, è altamente sensibile e quindi esaustivo, -prosegue -consentendo una diagnosi precoce e non invasiva anche quando l'endometriosi è ancora a uno stadio lieve". Più nello specifico lo studio, condotto su un gruppo di donne affette da malattia e su un altro di donne sane, ha permesso di individuare una specifica proteina dell'endometriosi utilizzando metodiche di proteinomica quali l'analisi 2D Gel (processo di separazione delle proteine).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X