Lunedì, 19 Novembre 2018
LE STATISTICHE

Per l'80 per cento dei giovani italiani il futuro è nel settore digitale

Insieme agli spagnoli, sono i più propensi a iniziare una carriera nel digitale e nelle telecomunicazioni

BRUXELLES. L'80 per cento dei ragazzi italiani tra i 18 e 30 anni vorrebbero lavorare nella digital economy e lanciare una propria start-up digitale. Lo rivela un'indagine della Vodafone Institute condotta su 6000 giovani di sei Paesi Ue. Italiani e spagnoli sono i più propensi a iniziare una carriera nel digitale e nelle telecomunicazioni, molto più di tedeschi e britannici (dal 18 al 24 per cento). Secondo lo studio «Talking about a Revolution: Europès Young Generation on Their Opportunities in a Digitised World» condotto da YouGov per conto della Vodafone Institute, la maggioranza degli italiani (87 per cento) ritiene che le abilità digitali costituiscano sempre di più un requisito fondamentale nel mondo del lavoro, l'84 per cento reputa fondamentale la formazione digitale continua e circa il 90 per cento ritiene che scuola e mondo del lavoro dovrebbero cooperare di più. Anche per questo l'88 per cento degli italiani ritiene che le aziende private dovrebbero poter finanziare corsi di formazione all'interno delle stesse strutture educative oggi giudicate sufficientemente preparate da solo il 7 per cento degli intervistati. Sempre lo studio rivela che il 79 per cento dei giovani italiani ritiene che l'Europa possa e debba assumere un ruolo da leader nello sviluppo delle telecomunicazioni mentre solo il 10 per cento si dice fiducioso sul fatto che l'Italia possa rimanere competitiva in questo settore.

Tuttavia, se i giovani italiani ritengono che da un lato le maggiori tecnologie aumentino le chance individuali di  trovare un lavoro, dall'altro lato ben il 40 per cento teme che lo sviluppo delle ICT porti a una riduzione dei posti di lavoro totali di almeno il 20 per cento. Tra i settori che potrebbero aumentare i propri addetti, gli intervistati vedono l'educazione, la tecnologia ICT e il giornalismo. Lo studio della Vodafone Institute è stato condotto in Italia, Spagna, Germania, Regno Unito, Repubblica Ceca e Paesi Bassi, e i risultati verranno presentati ufficialmente nel contesto della conferenza «Digitising Europe» a Berlino il prossimo 4 dicembre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X