Domenica, 23 Settembre 2018
L'ORDINE

Obama estende la missione Usa in Afghanistan: sì all'uso di jet e droni

WASHINGTON. Il presidente americano, Barack Obama, ha firmato un ordine segreto nelle scorse settimane che autorizza una missione più ampia, rispetto a quanto originariamente previsto, per i militari in Afghanistan nel 2015. Lo riferisce il New York Times, il quale sottolinea che si tratta di una mossa che garantisce che le truppe avranno un ruolo diretto nei combattimenti nel Paese devastato dalla guerra.

L'ordine di Obama consente alle forze Usa di effettuare missioni contro i talebani e altri gruppi militanti.L'ordine, inoltre, autorizza l'uso di jet americani, bombardieri e droni in supporto alle truppe afghane in missioni di combattimento.

Si tratta di un ordine che prevede una missione più ampia dei soldati Usa rispetto quanto il presidente aveva annunciato, secondo quanto riferiscono funzionari dell'amministrazione, militari e del Congresso, a conoscenza della decisione.

A maggio, Obama disse che i militari Usa non avrebbero avuto un ruolo da combattimento in Afghanistan nel 2015 e che la missione per il resto dei 9.800 soldati nel Paese è limitata all'addestramento delle forze afghane e alla caccia dei «resti di al Qaida».

La decisione di cambiare la missione - scrive il New York Times - è stato il risultato di un lungo e acceso dibattito che ha messo a nudo le tensioni nell'amministrazione Obama tra due imperativi spesso in competizione: la promessa che il presidente ha fatto per porre fine alla guerra in Afghanistan e le richieste del Pentagono, secondo cui le truppe americane sono in grado di assolvere con successo i loro compiti rimasti nel Paese.

Il Pentagono prevede di assumere il ruolo principale nella consulenza e formazione delle forze afgane nella zona meridionale e orientale, con l'Italia che opera anche a est, la Germania a nord e la Turchia a Kabul. Ma entro la fine del prossimo anno, la metà delle 9.800 truppe americane avrà lasciato l'Afghanistan.

Il resto sarà consolidato a Kabul e Bagram e poi lascerà alla fine del 2016, consentendo a Obama di dire che ha posto fine alla guerra in Afghanistan prima del suo mandato.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X