Domenica, 23 Settembre 2018
BANGKOK

Thailandia, spedivano cadaveri di bambini in Usa: due ricercati

Ryan McPherson e Daniel Tanner, di 31 e 33 anni, hanno ammesso ad alcuni media di aver comprato quei resti umani in un mercato nero, con l'intenzione di fare una bravata

BANGKOK. La polizia thailandese ha emesso dei mandati di arresto nei confronti di due operatori video americani accusati di aver inviato per posta alcuni colli contenenti parti di cadaveri di bambini, con ogni probabilità rubati dal museo di un ospedale di Bangkok.  La macabra scoperta è stata fatta sabato dagli addetti di un'azienda di spedizioni, che hanno trovato una testa e diversi piedi di bambino, oltre a un cuore di adulto e a un pezzo di pelle tatuata; tutto il contenuto era conservato in soluzioni di formaldeide. I pacchi, spediti poche ore prima che i due sospettati lasciassero la Thailandia per la Cambogia, erano stati registrati come contenenti «giocattoli».

Ryan McPherson e Daniel Tanner, di 31 e 33 anni, hanno ammesso ad alcuni media di aver comprato quei resti umani in un mercato nero di Bangkok, con l'intenzione di fare una «bravata» spedendoli a un amico di Las Vegas, negli Usa. Le telecamere del museo forense dell'ospedale pubblico Siriraj, sempre nella capitale, hanno ripreso i due americani aggirarsi tra le sue sale giovedì scorso, senza però evidenziare alcun furto. I mandati d'arresto emessi ieri dalla Corte penale di Bangkok sono tuttavia relativi all'accusa di aver rubato del materiale di proprietà di un'agenzia governativa, e a quella di aver presentato un'auto-dichiarazione falsa alla dogana. McPherson e Tanner erano diventati milionari circa un decennio fa con un'altra iniziativa controversa: una serie di video su Internet in cui pagavano dei senzatetto negli Stati Uniti per picchiarsi selvaggiamente, intitolata «Bumfight

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X