Lunedì, 19 Novembre 2018

Scarlett Johansonn, 30 anni da superwoman: neo mamma e impegnata nel sociale

Non avrà molto tempo per festeggiare i suoi 30 anni, Scarlett Johansson, il cui compleanno cade il 22 novembre. Il 4 settembre scorso la sexy attrice e il fidanzato Romain Dauriac, hanno infatti dato il benvenuto alla loro prima figlia, Rose. Da allora Scarlett si è fatta vedere poco in giro, per la precisione ad un solo evento pubblico, la première de La teoria del tutto, dove ha dimostrato di essere già tornata in forma e di aver deciso per un taglio di capelli molto corto.

Come tutte le neomamme sarà molto impegnata fra pappe e cambi di pannolini, ma non è tanto Rose a tenerla occupata, quanto un'iniziativa benefica che ha deciso di organizzare per aiutare le vittime dell'uragano Sandy che, a due anni dall'accaduto, ancora non hanno un tetto sotto il quale vivere. Il 18 novembre dunque, a 4 giorni dalla svolta dei 30 anni, l'attrice de La ragazza dall'orecchino di perla, insieme al fratello Hunter, accoglierà gli ospiti all'Hudson Terrace bar di Manhattan, mentre l'attore di Django, Jamie Foxx, si occuperà dell'intrattenimento musicale.

Il ricavato della serata sarà donato agli abitanti di Long Island ancora senza casa. Il compleanno vero, 4 giorni dopo, sarà festeggiato in privato. La diva è molto gelosa della sua privacy. Lo ha dimostrato soprattutto con la recente gravidanza: nessun annuncio pubblico, nemmeno quando il suo stato interessante era ormai palese, e nessun comunicato ufficiale della nascita della bambina. Quello di cui ama parlare Scarlett è di cinema e, magari di qualche segreto di bellezza, come ha fatto sul numero di dicembre dell'edizione americana del mensile Elle: "Il trucco è avere equilibrio - dice l'attrice, considerata una delle più sexy del panorama hollywoodiano - a volte è mi piace avere la faccia pulita e solo un filo di fard, altre volte, indossando un vestito rosso fuoco, è bello indossare un rossetto altrettanto infuocato e apparire meravigliose".

La carriera di Scarlett è iniziata molto presto. Aveva 14 anni quando Robert Redford la volle nel suo L'uomo che sussurrava ai cavalli, a 19 era protagonista di Lost in translation - l'amore tradotto, il film di debutto di Sofia Coppola e l'anno dopo Peter Webber la voleva nel suo La ragazza con l'orecchino di perla. A vent'anni dunque Scarlett Johansson aveva già dimostrato ampiamente il suo talento tanto da essere poi diretta dai più grandi registi: Woody Allen in Match Point e Vicky Cristina Barcelona, Brian DePalma in Black Dahlia, Christopher Nolan in The Prestige, Luce Besson nel recentissimo Lucy. Poi sono arrivati i film della Marvel, Iron Man e The Avenger, ma forse il film con il quale ha dimostrato al meglio tutte le sue qualità di attrice è stato Lei, di Spike Jonze.

Nel film, uscito l'anno scorso, la Johansson interpreta la voce digitalizzata di un telefonino. Un'interpretazione solo vocale, che le ha fatto ottenere il premio alla migliore attrice alla festa del cinema di Roma. La maternità non l'ha fermata nemmeno per un giorno e ora nell'agenda di Scarlett ci sono altri tre titoli: Hail, Caesar! dei fratelli Coen, la versione motion capture de Il libro della giungla e un film dedicato a Black Widow, il personaggio che ha interpretato nei film della Marvel, Iron Man e The Avengers. Attrice, mamma, attivista. Per riuscire a far tutto, la trentenne Scarlett Johansson non può che essere davvero una supereroina.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X