Mercoledì, 19 Settembre 2018
L'INDAGINE

Dolore cronico, ne soffre una donna su tre

A dirlo l'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda), presentata a Milano, che ha studiato mille italiane tra i 35 e i 98 anni

MILANO. In Italia una donna su tre soffre di dolore cronico. Un dato preoccupante, per gli esperti, anche perchè sei donne su dieci non sono soddisfatte delle cure che seguono per trattare il dolore. A dirlo è un'indagine dell'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda), presentata a Milano, che ha studiato mille italiane tra i 35 e i 98 anni. Dall'indagine, sostenuta dal Centro Studi Mundipharma, «si evince come la sofferenza fisica sia una problematica attuale: il 35% delle donne soffre di dolore cronico, con un'intensità medio-alta che compromette umore, sonno e intimità di coppia. Quattro donne su 5 assume farmaci, ma il 59% non è del tutto soddisfatto delle terapie, mentre 2 donne su 5 sono molto preoccupate per gli effetti collaterali».

Il progetto CardioPain di Onda, in particolare, vuole migliorare la gestione del dolore attraverso una corretta formazione degli operatori sanitari e la maggiore consapevolezza
sull'importanza di prescrivere terapie appropriate. Infatti il dolore cronico viene spesso trattato con i Fans, farmaci anti-infiammatori non steroidei che nei pazienti con malattie
cardiovascolari hanno importanti controindicazioni. E le patologie cardiovascolari sono la prima causa di morte non oncologica nelle donne. Per questo CardioPain prevede di inserire nella lettera di dimissione ospedaliera «un esplicito ammonimento in merito all'uso di Fans in pazienti cardiopatici». Le strutture coinvolte sono 70 in tutta Italia, entrate a far parte di uno specifico Network, «e agli operatori di queste strutture - conclude Onda - sarà offerta la possibilità di fruire di corsi di formazione, anche online».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X