Mercoledì, 19 Settembre 2018
TENNIS

Masters Atp, la finale è Djokovic-Federer

Il serbo, numero 1 del ranking mondiale, in semifinale ha battuto il giapponese Kei Nishikori in tre set centrando la quarta finale e fissando il prossimo obiettivo alla conquista del terzo masters consecutivo, impresa riuscita solo a Ivan Lendl
Masters Atp di Londra, Novak Djokovic, Roger Federer, Sicilia, Sport
Il fuoriclasse svizzero del tennis, Roger Federer, settimo con 56,2 milioni

LONDRA. Novak Djokovic e Roger Federer sono i finalisti del Masters Atp di Londra. Il serbo, numero 1 del ranking mondiale, in semifinale ha battuto il giapponese Kei Nishikori in tre set centrando la quarta finale e fissando il prossimo obiettivo alla conquista del terzo masters consecutivo, impresa riuscita solo a Ivan Lendl.

Federer, n.2, ha piegato la strenua resistenza dell'altro svizzero Stanislas Wawrinka, battuto in tre set: 4-6, 7-5, 7-6 (8/6) in 2h e 48' di gioco. In un match combattutissimo, Wawrinka ha sprecato quattro match point, finendo per perdere il decisivo tiebreak, penalizzato anche dall'insorgere dei crampi. Per Federer è la nona finale del Masters, che ha vinto già sei volte (2003, 2004, 2006, 2007, 2010, 2011). Nella sua semifinale Nishikori ha avuto il merito di strappare a Djokovic un set - il primo del torneo - ma poi è stato dominato dal serbo con il punteggio di 6-1, 3-6, 6-0.

Il serbo andrà a caccia del suo terzo titolo consecutivo, un'impresa che nel torneo di fine anno era riuscita per l'ultima volta a Ivan Lendl. La parentesi giapponese tra due set in cui si è parlato esclusivamente serbo ha mostrato un Djokovic ingiustificatamente nervoso. Avanti di un break in apertura di secondo parziale, dopo il solito primo set dominato, per una ventina di minuti Nole ha perso il filo del suo tennis inattaccabile. Nishikori è cresciuto, si è ripreso il break di svantaggio e ne ha conquistato un altro sul 4-3.

Una partita che fino a quel momento aveva rispettato la linea di queste Finals - ovvero monotona - è inaspettatamente sembrata diventare una contesa. L'illusione, però, è durata pochi minuti: nel primo gioco del terzo set, Djokovic si è ritrovato sotto 15-40 e alle prese con un nervosismo pericoloso. Queste due palle break rimarranno un rimpianto per Nishikori: entrambe cancellate da suoi errori, sono state le ultime occasioni per vincere questa partita.

Già dal game successivo, il serbo è tornato ad essere la macchina feroce che ha dominato fin qui questo torneo. E' finita pochi minuti dopo, con un impietoso 6-0 e un altrettanto impietoso doppio fallo. Per il secondo anno di fila la Svizzera portava due rappresentanti nelle semifinali del Masters: Federer e Wawrinka da lunedì saranno compagni di squadra nella finale di Coppa Davis contro la Francia a Lille.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X