Mercoledì, 19 Settembre 2018
RIFORMA DEL LAVORO

Jobs act, Sacconi: “Ci sono le condizioni per un accordo”

Il capogruppo Ncd al Senato: "Da ieri sera negoziamo con il Governo che deve operare una sintesi"

ROMA. "L'accordo? Ci stiamo lavorando, non è ancora fatto ma mi pare che ci siano tutte le condizioni per raggiungerlo. Il Governo mi ha dato rassicurazioni che non vuole attenuare la portata innovativa della riforma proprio perché risulti efficace a fare lavoro e impresa". Così il capogruppo Ncd al Senato Maurizio Sacconi a Effetto Giorno, su Radio 24, sul jobs act.

"Da ieri sera negoziamo con il Governo che deve operare una sintesi. Credo che avremo alla fine una soluzione concordata che conserva l'impostazione individuata comunemente al Senato", spiega il presidente della commissione Lavoro. "Rimarrà - aggiunge Sacconi - quell'impulso innovativo ai contratti a tempo indeterminato, non verranno modificate le regole relative alla maggiore flessibilità delle mansioni, non si modificheranno le regole che vogliono allargare l'impiego dei voucher per dare tutela agli spezzoni lavorativi e sulla stessa disciplina del licenziamento resteremo sostanzialmente nell'impostazione del Senato, che già prevedeva il reintegro per i licenziamenti discriminatori e dall'altra parte vi si assimileranno alcune limitatissime tipologie di licenziamenti disciplinari. Questa è la nostra tesi".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X