Martedì, 20 Novembre 2018
QUATTROMILA SENZATETTO

Maltempo, l'appello di Aidaa: "Aprire i dormitori per i clochard con cani"

L'Associazione italiana difesa animali e ambiente si rivolge ai sindaci delle maggiori città italiane

ROMA. Con il maltempo di questi giorni e soprattutto con il freddo che dovrebbe arrivare nelle prossime settimane, è importante che i 4.000 clochard che hanno un cane al seguito sia consentito di accedere ai rifugi pubblici e alle strutture di assistenza senza essere costretti ad abbandonare fido. E' questo l'appello lanciato dall'Associazione italiana difesa animali e ambiente (Aidaa) ai sindaci delle maggiori città italiane.

"Lo scorso anno - ricorda in una nota Lorenzo Croce, presidente di AIDAA - si era parlato di questa evenienza ma in grandi città come Milano e Roma non se ne fece niente proprio per la mancanza dei tempi tecnici per organizzare le strutture. Quest'anno sapendo che la popolazione dei clochard con cani in Italia è aumentata e si aggira attorno alle 4 mila persone senza tetto, chiediamo che le amministrazioni pubbliche si mettano una mano sulla coscienza e aprano le strutture pubbliche come i dormitori anche ai clochard con gli amici pelosi al seguito".

"Da parte nostra - conclude Croce - stiamo studiando la possibilità di convenzionare con alcune strutture private l'ospitalità dei clochard con i cani al seguito in modo da ampliare l'offerta di posti letto per i clochard con fido al seguito specialmente nelle piccole città".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X