Lunedì, 24 Settembre 2018
L'INTERVISTA

M5S, Di Maio: "Se il Pd usa il buon senso, noi ci saremo"

"Il mio invito è: il nuovo capo dello Stato eleggiamolo con lo stesso metodo, facciamolo scegliere ai cittadini."

ROMA. «Se il Pd usa il buon senso per argomenti che interessano la collettività, noi ci saremo». Lo dice Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera del Movimento 5 Stelle, in un'intervista al Corriere della sera dopo la fumata bianca per Consulta e Csm per l'intesa con i democratici che, a suo giudizio, «segna la vittoria del metodo della trasparenza contro gli inciuci».
«Il mio invito è: il nuovo capo dello Stato eleggiamolo con lo stesso metodo, facciamolo scegliere ai cittadini.
Il vero messaggio di oggi è la vittoria della democrazia diretta. Se il Pd avesse condiviso Gino Strada o Stefano Rodotà che Italia ci sarebbe ora?», aggiunge. Sulla legge elettorale ricorda che «a luglio i democratici non volevano ascoltarci, ora non so. Noi una legge elettorale ce l'abbiamo, il Consultellum, che è il risultato di una votazione condivisa sulla Rete tra migliaia di persone. Il Pd oggi ne ha fatta una buona, magari può farne un'altra...». Il patto del Nazareno affonda, secondo Di Maio, «perchè il partito di Berlusconi non è affidabile, non ha tenuta. Esulterei davvero se crollasse, per due motivi: aprirebbe la strada verso il voto e segnerebbe la fine degli accordi segreti».

© Riproduzione riservata

TAG:

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X