Venerdì, 21 Settembre 2018
L'INIZIATIVA

"Ftl Moda Loving You", una linea di abiti anche per disabili

La distribuzione sarà fatta a livello internazionale con un nuovo brand commercializzato sul mercato americano, asiatico ed europeo

MILANO. Una moda sempre più attenta alle esigenze e ai bisogni delle persone con disabilità: è l'obiettivo di 'Ftl Moda Loving You', il progetto co-prodotto da Ilaria Niccolini Production con Fondazione Vertical, con il patrocinio del Comune di Milano. Il risultato sfilerà già sulle passerelle di febbraio 2015 di Milano e New York, con una collezione ideata a più mani dai grandi nomi della moda insieme ai nuovi talenti emergenti. Ogni maison che aderirà al progetto proporrà un capo realizzato in due versioni: uno classico e il secondo concepito per persone con disabilità. Le collezioni saranno distribuite a livello internazionale con un nuovo brand commercializzato sul mercato americano, asiatico ed europeo. «È un progetto che rende la moda attenta alle esigenze delle persone con disabilità coniugando la ricerca dei materiali, dei tessuti e dei tagli con la funzionalità», ha spiegato alla presentazione l'assessore comunale alla Moda, Cristina Tajani.

Di qualche mese fa l'iniziativa di allestire le vetrine di cinque dei negozi di moda più in vista sulla Bahnhofstrasse di Zurigo, una delle vie dello shopping tra le più note e belle d'Europa, con manichini affetti da disabilità. Attoniti alcuni dei passanti, solo in pochi si fermano o assecondano la propria curiosità.

Il video, realizzato dal regista Alain Gsponer, è stato commissionato dalla Pro Infirmis per la Giornata internazionale delle persone con disabilità; e in appena quattro minuti racconta l’iniziativa, che si intitola proprio "Perché chi è perfetto? Avvicinati": dalla selezione dei modelli fino all’esposizione dei manichini nelle vetrine dei negozi sulla Bahnhofstrasse, e la conseguente reazione dei passanti. L’iniziativa, spiega l’organizzazione impegnata per l'accettazione e l'inclusione delle persone disabili, «ricorda che nessuno è perfetto e invita a riflettere sull’accettazione delle persone con handicap». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X