Martedì, 20 Novembre 2018
NUOVA GIUNTA

Crocetta: "Abbiamo già molti fan
O nuovo patto o si andava al voto"

di
Sicilia, Politica
Foto Studio camera

PALERMO. "Questo governo ha già molti fan, segno di accordo politico forte". Lo ha detto il presidente Crocetta, presentando la nuova giunta. "C'e' una squadra ben motivata", ha aggiunto.

"Lavoreremo a una riforma dei forestali, che potranno lavorare nel campo della prevenzione del dissesto idrogeologico. Già siamo passati da una spesa di 400 a 200 milioni annui. Vogliano proteggere il lavoro vero - ha aggiunto il presidente della Regione -. E' ovvio che dopo due anni il programma dovrà essere aggiornato. Lanciamo la sfida all'opposizione, che non è guerra. Siamo la regione con la migliore performance nella sanità.  Noi rinnovavamo un nuovo patto con gli alleati o era meglio andare alle urne".

Valzer dirigenti generali. Presentando la nuova giunta in conferenza stampa, il governatore Rosario Crocetta annuncia anche un cambio nella squadra dei dirigenti generali. "Ci saranno aggiustamenti nella macchina burocratica questo mi sembra scontato - ha detto Crocetta - I cambi saranno fatto con giudizio e ponderazione. Se qualche dirigente non è adatto farà qualcosa di altro, non tagliamo teste".

Questo governo è un nuovo inizio.  «Questo governo comincia ad avere molti fan: possiamo dire che è un nuovo inizio, la squadra è ben motivata e il patto tra il presidente e la coalizione è forte».

"Il Sud che si lamenta e che vuole solo assistenza non ci interessa - prosegue Crocetta - . Il Sud che chiede soldi a Roma per continuare a gestire clientele non ci interessa né chi vuole risorse per continuare a gestire clientelismi. Possiamo interloquire con Roma e Bruxelles solo se mettiamo i conti in ordine".

"Noi lanciamo la sfida alle opposizioni, ma non lanciamo una guerra. Rilanciamo il dialogo e ci dispiace che il centrodestra finora non abbia saputo raccogliere la sfida delle riforme, che io chiamo rivoluzione democratica". Cosi il governatore Rosario Crocetta presentando la nuova giunta.

"Dobbiamo esaltare la nostra autonomia ma esaltando lo Stato. Mettiamo in campo le migliori professionalità che abbiamo. Il governo nazionale ha fatto delle scelte e gran parte dei nostri problemi di bilancio dipendono anche da questo".

Riforma della Formazione. "I testi della riforma - dice Crocetta - potranno essere migliorati, ma non peggiorati. Prima l'eccesso di spesa veniva fatto per favorire gli enti e non gli studenti".

"Ho chiesto io al sottosegretario Delrio un nome per l'assessorato all'Economia, non è affatto un commissariamento. Come allora fece Bianchi, anche Baccei lavorerà per la Sicilia perfettamente integrato nella squadra di governo". Cosi il presidente della Regione Rosario Crocetta rispondendo ai cronisti in conferenza stampa.

"Le linee sono chiare, la volontà è di individuare le spese inutili e gli sprechi per finanziare lo sviluppo e il lavoro". Lo ha detto il neo assessore regionale all'Economia, Alessandro Baccei, rispondendo ai cronisti. "Prima di accettare l'incarico - ha spiegato Baccei - ho cercato di capire quale sfida mi aspettasse. Ho constatato che la Regione ha già cominciato a mettere in ordine i conti".

Subito dopo la presentazione alla stampa della nuova giunta, il governatore Rosario Crocetta ha riunito gli assessori per una prima analisi delle cose da fare. Alla riunione non hanno partecipato 4 assessori che attendono le autorizzazioni dai rispettivi enti prima di poter assumere ufficialmente gli incarichi: si tratta di Vania Contrafatto, Marcella Castronovo, Sebastiano Caruso e Antonio Purpura.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X