Venerdì, 21 Settembre 2018
ANIMALI

Diminuiscono i cammelli, in crisi la fiera di Puhskar

L'evento, chiamato in hindi 'Unt Mela' e che si tiene nei giorni di plenilunio tra ottobre e novembre, ha delle origini antiche essendo il punto di incontro tra i carovanieri che scambiavano merci e i propri cammelli

NEW DELHI. La crisi ha colpito anche la  fiera dei cammelli di Pushkar, famoso evento commerciale e folcloristico che ogni anno si tiene del deserto dello stato indiano nord occidentale del Rajasthan. Alla rassegna, che è in corso, sono esposti circa 8.500 cammelli, una drastica riduzione rispetto allo scorso anno in cui erano 11 mila e al 2012 (14 mila). Una delle ragioni del declino, secondo quanto ha detto un responsabile del ministero locale del Turismo al quotidiano The Hindu, sarebbe «la crescente meccanizzazione della campagna che ha ridotto la dipendenza da animali come cammelli e cavalli per i lavori agricoli».

La fiera continua però ad attirare un numero crescente di visitatori, in particolare turisti stranieri affascinati dalla 'terra dei maharaja'. Nei primi tre giorni, circa 300 mila persone, hanno affollato il mercato degli animali e partecipato ai programmi folcloristici collaterali. L'evento, chiamato in hindi 'Unt Mela' e che si tiene nei giorni di plenilunio tra ottobre e novembre, ha delle origini antiche essendo il punto di incontro tra i carovanieri che scambiavano merci e i propri cammelli. Con gli anni si è ampliata fino a diventare una delle più grandi fiere al mondo di questo tipo includendo eventi sportivi e culturali, come corse e con cammelli e danze.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X