Domenica, 18 Novembre 2018

Halloween, ecco le dieci auto "da paura" per mostri e fantasmi. Le foto

NEW YORK. Per completare la preparazione di Halloween, uno dei più importanti 'mega eventi' planetari che muove solo negli Stati Uniti un business da quasi 10 miliardi di dollari, non potevano mancare le automobili 'da paura'. Il sito specializzato Classic Driver si è preso la briga di analizzare la storia delle quattro ruote e del mercato delle special per compilare una lista delle 10 automobili più 'orrende' e potenzialmente adatte alla notte di Halloween, con cui arrivare alle feste più terrorizzanti come si conviene a mostri, fantasmi e altre orrende creature.

Al primo posto il suv-autoblindo Prombron Black Shark costruito in Lituania dalla Dart Motorz. Un vero mostro d'acciaio - lo aveva utilizzato Bruce Willis nel film A Good Day to Die Hard del 2013 - capace di terrorizzare automobilisti e tutori dell'ordine. Più elegante - ma forse più preoccupante, per le sbarre da 'carcere itinerantè sul portellone - la Bedouin Concept che venne realizzata nel 2003 dallo specialista Rinspeed sulla base di una Porsche 996 Turbo e che sembra essere perfetta per trasportare nel bagagliaio piccoli mostriciattoli da liberare al momento giusto.

Chi volesse vivere la notte di Halloween con travestimenti religiosi potrebbe invece trovare il veicolo ideale nella Aurora, un'incredibile vettura costruita nel 1957 dal sacerdote-designer Alfred A. Juliano sulla meccanica di una Buick del 1953. L'Aurora - che è stata recentemente restaurata - venne costruita utilizzando le sovvenzioni dei parrocchiani e costò all'epoca 30 mila dollari, ma non passò mai alla fase produttiva. Perfetto invece per scorribande nei cimiteri abbandonati il camioncino Grave Digger (il nome sta infatti per necroforo e riprende quello del celebre gruppo musicale heavy metal tedesco fondato nel 1980), con enormi ruote per off-road e sospensioni rialzate. Orribile quanto serve, con l'evidente richiamo a Batman nel frontale, la Panoz Abruzzi, primo modello costruito nel 2011 dallo statunitense Danny Panoz e finanziato dal padre Don, un miliardario del settore farmaceutico.

Chi ne ha la possibilità, potrebbe noleggiare per la notte di Halloween anche la Maybach Exelero Concept del 2005, una delle più inquietanti supercar mai prodotte, capace di raggiungere i 350 km/h nonostante le proporzioni a dir poco 'insolite'. Più retrò ma egualmente orribile - quanto basta per provocare brividi in chi la osserva - la Packard Twelve Concept, pensata nel 1999 (durante una sbronza, afferma Classic Driver) come ammiraglia per il nuovo millennio. Le linee della Faster One, realizzata dalla svizzera Weber Sportscars - secondo l'autore della ricerca - sono invece state disegnate al buio di una notte senza luna, mentre quelle del suv MonsterG dello stilista Sbarro (svizzero anche lui!) non potrebbero essere più adatte all'orrendezza degli addobbi di Halloween. Chiude la rassegna delle auto terrorizzanti la supercar B2 creata dalla moscovita Marussia Motors, un vero 'incubo' con cuore da formula uno.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X